Spartak Mosca pronto per il Napoli
dopo la caduta dai preliminari Champions

Domenica 26 Settembre 2021 di Bruno Majorano
Spartak Mosca pronto per il Napoli dopo la caduta dai preliminari Champions

Lo Spartak Mosca - che l’anno scorso con Domenico Tedesco in panchina era arrivata al secondo posto in campionato - è stato buttato fuori al terzo turno preliminare della Champions dal Benfica. Bello scherzo del destino, se si considera che sulla panchina dello Spartak è arrivato Rui Vitoria, una delle ultime bandiere del club portoghese di Lisbona. Il pupillo di Tiago Pinto (oggi direttore sportivo della Roma) è approdato in Russia dopo una breve esperienza in Arabia all’Al Nassr dove ha vinto campionato e supercoppa. 

È un allenatore che segue la scuola portoghese e per tanto ama far giocare bene le sue squadre. Al momento i risultati stentano ad arrivare. In campionato galleggia all’ottavo posto dopo 9 gare, con appena 13 punti collezionati. Nell’ultimo turno ha conquistato i tre punti, battendo 2-0 l’Ufo e ricaricando le batterie dopo gli ultimi due ko (tra Europa League e campionato). La difesa a 3 sembra essere il marchio di fabbrica di Rui Vitoria che poi si appoggia sul gioco degli esterni in un 3-4-1-2 che spesso diventa un classico 3-5-2. Una delle due ali a tutta fascia è stata anche una meteora della serie A: quel Victor Moses che ha messo insieme 20 gettoni e zero reti da gennaio a giugno 2020 con la maglia dell’Inter. Attenzione anche ai talenti che ci sono in attacco: l'olandese lo svedese Jordan Larsson, Quincy Promes e l'argentino ex Roma Ezequiel Ponce. Questi ultimi sono andati in gol contro l'Ufo nella vittoria di campionato dell'ultimo turno. 

 

Ultimo aggiornamento: 27 Settembre, 07:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA