Universiadi, in finale il Setterosa made in Naples

Venerdì 12 Luglio 2019 di Diego Scarpitti

Seduce e ammalia, l'argento è già sicuro. Alla prima, nella «nuova» Scandone, non tradisce le attese nè le speranze del numeroso pubblico, accorso in massa a Fuorigrotta. Il Setterosa made in Naples archivia agevolmente la pratica Canada 15 - 7 (4-2, 7-1, 2-3, 2-1) tra gli applausi scroscianti e lo sventolio di tricolori.

Tanti big in tribuna per il successo di capitan Loredana Sparano e compagne: l'oro olimpico a Barcellona'92, Carlo Silipo, con il figlio Tommaso, Paolo Malara, ex coach del Settebello e attuale guida del Pescara, Fulvio Di Martire, gloria del Posillipo, Chiara Marciani, assessore alla formazione e alle pari opportunità della Regione Campania con trascorsi clorati, Pino Porzio, ct del Canada, altro eroe delle Olimpiadi in Spagna e Mino Marsili.

Vince e convince la Nazionale femminile di Martina Miceli, che sogna in grande e punta alla vetta del podio. Tonica e sicura, super Italia, con le parate a raffica di Sparano (l'estremo difensore blocca anche un rigore), fenomenale e vero valore aggiunto, la doppietta di «miss sorriso» Sara Centanni, la pregevole prestazione di Carolina Ioannou. Bene davvero le tre napoletane, cosi' come Gottardo e Cocchiere, tripletta per entrambe. 

Domani alle ore 20 la sfida più sentita (contro la vincente di Ungheria-Russia). Manca soltanto la settima vittoria e poi sarà grande festa. 
 

Ultimo aggiornamento: 22:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA