Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elon Musk, il suo Starlink che aiuta l'Ucraina non piace alla Cina: è considerato una minaccia per la sicurezza

Giovedì 26 Maggio 2022
Elon Musk, il suo Starlink che aiuta l'Ucraina non piace alla Cina: è considerato una minaccia per la sicurezza

La Cina ha bisogno di un'arma "hard kill" per distruggere i satelliti Starlink di Elon Musk, ha dichiarato un'università statale con stretti legami con il regime comunista del Paese. Lo riporta il Telegraph. I ricercatori del Beijing Institute of Tracking and Telecommunications Technology hanno definito Starlink una minaccia per la sicurezza nazionale cinese a causa del suo «enorme potenziale per le applicazioni militari». I satelliti Starlink si sono rivelati preziosissimi per le comunicazioni dell'esercito in Ucraina

Starlink è il progetto di connettività globale di Elon Musk, costituito da migliaia di satelliti in orbita vicino alla Terra accoppiati a terminali che forniscono agli utenti un accesso a Internet ad alta velocità.

 

 

 

In un articolo pubblicato sulla rivista cinese Modern Defence Technology, il team di cinque accademici afferma che Starlink potrebbe essere utilizzato dall'esercito statunitense e chiede alla Cina di sviluppare armi per distruggere la rete di connettività Internet. Il documento afferma che: «È necessario sviluppare ulteriormente le tecnologie correlate».

 

 

 

Si dice che la Cina dovrebbe «sviluppare contromisure» ed essere pronta a «usare una combinazione di tecniche soft kill e hard kill» contro la rete satellitare.

La spinta anti-Starlink è necessaria per la Cina, si sottolinea «per mantenere e ottenere vantaggi spaziali nell'agguerrito gioco spaziale».

 

Ne avevamo parlato in questa puntata del podcast Zoom:

Dmitry Rogozin, capo dell'agenzia spaziale russa Roscosmos, ha dichiarato a marzo che Starlink non è più una tecnologia «puramente civile» dopo che Musk ha risposto direttamente su Twitter alle richieste del governo ucraino di accedere ai suoi satelliti. 

 

 

Ultimo aggiornamento: 29 Maggio, 09:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA