La Nasa annuncia: «Un drone per esplorare Titano»

ARTICOLI CORRELATI
"New Frontiers". La nuova missione per esplorare "Nuove Frontiere" ha come obiettivo Titano. La Nasa ha annunciato che nel 2026 partirà un drone verso la luna di Saturno. Si chiamerà Dragonfly il progetto che vedrà protagonista un robot "ibrido": un po' lander e un po' drone di 3 metri, lunghezza e larghezza. Grazie alla scarsa gravità di Titano per Dragonfly sarà più facile muoversi in un'atmosfera 4 volte più densa di quella sulla Terra.
 


L'idea è che Dragonfly sfrecci oltre Venere, facendo due volte il giro della Terra per prendere velocità e lanciarsi verso Saturno. Dragongly punterà il cratere Selk, appena a nord dell'equatore di Titano. Una volta all'interno della spessa atmosfera del satellite, la "libellula" planerà per ore con l'aiuto di una serie di paracaduti a 1 km dalla superficie. Una volta trovato un luogo dove fermarsi, i paracaduti verranno sganciati. Il drone avrà 8 rotori e, in caso di rottura di uno di questi, sarà progettato per essere in grado di muoversi ugualmente.

 
Venerdì 28 Giugno 2019, 11:16 - Ultimo aggiornamento: 28-06-2019 12:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP