TikTok, limitato l'accesso ai bambini in Cina: tempo massimo fissato a 40 minuti al giorno

Lunedì 20 Settembre 2021
TikTok, limitato ai bambini l'accesso alla piattaforma: in Cina un massimo di 40 minuti

Il suo funzionamento si basa sulla rotazione continua di contenuti che riescono a trattenere l'utente per ore incollato allo schermo. A rendere possibile la "trappola digitale" di TikTok è uno speciale algoritmo che offre allo spettatore ciò che è di suo gradimento. Ora in Cina è in arrivo una nuova versione dell'app musicale riservata ai soli bambini che ha l'obiettivo di limitare il loro tempo trascorso sulla piattaforma, fissato a 40 minuti al giorno.

TikTok, una nuova versione per i minori di 14 anni

In Cina La versione cinese di TikTok sta introducendo una "modalità adolescenti" che limiterà la quantità di tempo che i bambini di età inferiore ai 14 anni trascorrono sull'app a 40 minuti al giorno. Ad annunciare la misura è stata sabato ByteDance.

 

 

A mettere i bastoni tra le ruote alle limitazioni per gli adolescenti potrebbe essere la pratica, molto spesso utilizzata dai minori, di registrarsi sui social network sotto falsi nomi o dichiarando false date di nascita. La società ha esortato in tal senso i genitori a registrare i propri figli con nomi reali o ad abilitare manualmente la nuova "modalità adolescenti". 

 


«L'autovalutazione e l'attuazione volontaria delle misure di protezione dei minori da parte di più social potrebbero aiutare a suggerire che le piattaforme sono più socialmente responsabili e potenzialmente rassicurare genitori e regolatori», hanno affermato gli analisti di Citigroup Global Markets.

Samuele morto cadendo dal balcone a Napoli, su TikTok il video choc in cui dice: «Ti butto giù»

La protezione dei minori in Europa

Per proteggere «ancora meglio la privacy dei nostri utenti, abbiamo introdotto nuove misure tra le più avanzate nel settore». L'annuncio di TikTok è arrivato tramite un blogpost in cui il social si sofferma sulle nuove misure per gli adolescenti in Europa. Tra queste, l'impostazione privata di default per gli account di utenti minori di 16 anni e il rafforzamento delle impostazioni di privacy predefinite per tutti gli utenti minori di 18 anni. «Inoltre, abbiamo pianificato di gestire a livello locale la protezione dei dati nell'Unione Europea, con la realizzazione di un data centre in Irlanda che diventerà il riferimento per gli utenti europei quando sarà operativo, alla fine del 2022» spiega nel post Elaine Fox, Head of Privacy per l'Europa.

 

Ultimo aggiornamento: 14:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA