MacBook Pro di Apple, migliori prestazioni e un’autonomia da record

Giovedì 28 Ottobre 2021 di Guglielmo Sbano
MacBook Pro di Apple, migliori prestazioni e un’autonomia da record

Arriva anche sul mercato italiano, il nuovo MacBook Pro di Apple offre prestazioni straordinarie per elaborazione, grafica e machine learning. MacBook Pro ha uno splendido display Liquid Retina XDR, una vasta gamma di porte, una videocamera FaceTime HD da 1080p e il miglior sistema audio mai integrato in un notebook. Abbinato a macOS Monterey, progettato sin dalle fondamenta per sfruttare tutta la potenza dei chip M1 Pro e M1 Max, offre un’esperienza senza rivali. Progettato per chi si occupa a livello professionale di sviluppo, fotografia, cinema, arte 3D, scienza e musica, questa release si aggiunge alla versione da 13” con chip M1, per dare vita alla famiglia di computer portatili più potente di sempre.

M1 Pro e M1 Max rivoluzionano l’esperienza MacBook Pro e segnano un importante passo avanti nel processo di transizione al chip Apple su Mac. Il chip M1 Pro, in particolare, porta l’architettura del predecessore a un nuovo livello; con una potente CPU fino a 10-core, dotata di otto high-performance core e due high-efficiency core, oltre a una Gpu fino a 16-core, il chip prestazioni della Cpu e Gpu incredibili. Il più potente M1 Max invece, parte dalle performance dell’M1 Pro per spingersi ancora più avanti. Con il nuovo MacBook Pro, coloro che lavorano in 3D potranno lavorare facilmente con texture e geometrie estreme e l’evoluto motore multimediale, dotato di due acceleratori ProRes, garantisce prestazioni multistream ancora più elevate.

Dai flussi di lavoro professionali alle attività di tutti i giorni, MacBook Pro offre un’efficienza energetica impressionante, sia quando si è collegati all’alimentazione, sia quando sta usando la batteria. Questa combinazione inedita di prestazioni del sistema, della batteria e autonomia distinguono MacBook Pro da qualsiasi altro computer portatile.Con il loro splendido design, i modelli da 14” e 16” sono stati progettati con un nuovo guscio in alluminio che ottimizza lo spazio interno per offrire più prestazioni e funzioni; si sviluppa con meticolosa attenzione attorno a un evoluto sistema termico in grado di spostare il 50% di aria in più rispetto alla generazione precedente, anche con velocità ridotte della ventola. Il design termico consente prestazioni costanti nel tempo e grazie all’efficienza del chip Apple, il sistema non dovrà neppure azionare le ventole per la maggior parte delle attività.

Il nuovo MacBook Pro è inoltre dotato della tastiera Magic Keyboard in un alloggiamento nero a doppia anodizzazione, che dà risalto con eleganza ai simboli retroilluminati. I tasti funzione fisici, incluso un tasto Esc più grande, sostituiscono la Touch Bar, riportando il feeling tattile familiare dei tasti meccanici amato dai professionisti.

Per la prima volta l’ultimo laptop di Apple è dotato di un meraviglioso display Liquid Retina XDR. Con la medesima tecnologia mini-Led di iPad Pro, il display Liquid Retina XDR offre fino a 1000 nit di luminosità costante full-screen, ben 1600 nit di luminosità di picco e un contrasto di 1.000.000:1. Il nuovo display introduce inoltre su Mac la tecnologia ProMotion con un refresh rate adattivo fino a 120Hz. ProMotion varia automaticamente il refresh rate in base al movimento dei contenuti a video per contribuire a limitare il consumo della batteria e rendere ogni attività ancora più fluida e reattiva. Entrambi i modelli hanno un display più grande rispetto alla generazione precedente. Il modello da 16" offre un display da 16,2" con 7,7 milioni di pixel, più di qualsiasi altro notebook Mac mentre il modello da 14" offre un’area attiva di 14,2" e un totale di 5,9 milioni di pixel.

Ida lato connettività entrambi i modelli hanno tre porte Thunderbolt 4 per collegare periferiche ad alta velocità, uno slot per schede Sdxc per un accesso ultraveloce ai contenuti multimediali, una porta Hdmi per collegare facilmente monitor e tv, e un jack per cuffie ottimizzato che supporta ora cuffie ad alta impedenza. La ricarica veloce approda per la prima volta su Mac, per portare la batteria fino al 50% in appena 30 minuti. Con il chip M1 Pro è possibile collegare fino a due Pro Display XDR, mentre con il chip M1 Max si possono collegare fino a tre Pro Display XDR e una TV 4K contemporaneamente. Per la connettività wireless MacBook Pro integra Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0. La videocamera FaceTime HD da 1080p raddoppia la risoluzione e le prestazioni in condizioni di scarsa luminosità. Il sistema sfrutta il potente processore ISP e il Neural Engine dei chip M1 Pro e M1 Max per il video computazionale e migliora così la qualità video per immagini più nitide e tonalità della pelle più naturali. 

Il nuovo MacBook Pro da 14” e 16” viene fornito di serie con macOS Monterey, l’ultima versione del sistema operativo desktop più evoluto al mondo. I prezzi partono da 2.349 euro per il 14” e 2.849 euro per la versione da 16”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA