Stili di vita diversi: ecco cosa cercano online gli appassionati di Apple e di Samsung

Lunedì 8 Settembre 2014
Segui Il Mattino Tech su Facebook, clicca qui!




Il sito di compravendita dell'usato Subito.it ha investigato tra le ricerche effettuate nei primi sei mesi 2014 dai propri utenti tramite le proprie app ed estratto le keyword più utilizzate. I numeri dell’utenza su cui si è svolta l’indagine conta 3.9 milioni di visitatori mensili dall’app iOS e 4.2 milioni dall’app Android.



Separando le ricerche a seconda della loro provenienza, da app iOS o Android, e della categoria merceologica, si evince come, a seconda del dispositivo utilizzato, si possa far rientrare l’utente in una precisa sfera di consumo:

l’utente iOS si rivela più attento alla marca, agli oggetti di design, agli status symbol con cui potersi identificare.



Amante di tutto ciò che è cool, è sempre attento alla moda e a tutto ciò che fa tendenza, con una evidente propensione alla spesa;

l’utente Android è orientato maggiormente alla concretezza, più appagato dalla normalità, rispecchia forse un profilo tendenzialmente più parsimonioso e conservatore seppure a tratti aspirazionale.



L’utente iOS nel dettaglio

Le ricerche da app iOS tracciano un consumatore decisamente sensibile al fascino della riconoscibilità del marchio, sia su fronte tech - che rappresenta, come categoria merceologica, il 18% delle ricerche da smartphone - sia automotive (45%), sia lifestyle (15%).



In primo luogo confermano l’affetto e la predilezione per i prodotti della mela morsicata: iPhone, iPad, Macbook popolano la classifica delle keyword tech più utilizzate, a rimarcare quanto l’azienda di Cupertino vinca tutt’oggi con una politica di fidelizzazione talmente efficace da indurre gli utilizzatori a cercare, con una certa assiduità, sempre nuovi accessori o device con l’iconico logo Apple.



Del segmento auto e moto, al top della classifica, emergono Vespa, Smart, Bmw rispettivamente al primo posto, al terzo, al quarto e al decimo della classifica generale, identificando una passione per i motori e per un certo status, oltre che per uno stile di guida.



Seguono al 6° posto Harley (che totalizza un numero di visualizzazioni tale da guadagnarsi il quarto posto della classifica auto e moto) e Mercedes. Compaiono anche Ferrari, Porche, Abarth, modelli assenti nella classifica degli utilizzatori Android.



In generale, chi accede alla app Subito.it tramite iPhone denota una propensione maggiore alla spesa ricercando per lo più beni di lusso. Sul fronte lifestyle, infatti, al primo posto delle dieci parole più comuni, il termine Mtb (MountainBike) è seguito da Rolex, al settimo posto della classifica generale e a marchi fashion come Gucci e Louis Vuitton. La parola Barca si trova alla nona posizione della classifica lifestyle.



L’utente Android in dettaglio

Le ricerche da app Android, invece, tracciano un consumatore più concreto, con maggiore attenzione alle priorità di vita quotidiana rispetto all’utente iOS. Nel settore auto/moto (che rappresenta il 47% delle ricerche), si conferma la pole position delle keyword Auto, Vespa, moto e Camper rispettivamente al primo, secondo, terzo e sesto posto della classifica generale.



Come per iOS anche per l’utente Android i modelli d’auto/moto top sono Smart, Vespa e BMW, a conferma dell’attrattiva generale che questi top brand hanno. La comparsa della voce ‘camper’ rivela inoltre una propensione al viaggio vacanza in famiglia con una particolare attenzione al risparmio. La parola Camper è, infatti, la 7° keyword più cercata in generale su Subito.it ed è cresciuta del +20% negli ultimi 3 mesi.



Se analizziamo, inoltre, la posizione della voce lavoro, questa compare al 5° posto della classifica generale dell’utente Android, in netta contrapposizione con il trentasettesimo posto delle ricerche da parte degli utenti iOS. E’ quindi evidente la attitudine dell’utente Android alla concretezza e alle priorità, confermata altresì dalla voce ‘appartamento’ e ‘cucina’ in ottava e decima posizione.



Infine, spesso le preferenze si basano sull’estetica, app disponibili o semplicemente sull’affinità o meno verso l’uno o l’altro produttore. È meno frequente la scelta basata sul livello di sicurezza che i due diversi dispositivi possono garantire, pensando che le intrusioni informatiche riguardino solo una certa fetta di utenti (ad esempio i “ricchi” e “famosi”) e non la gente comune.

Ultimo aggiornamento: 13:39