Fifa20, arriva il gioco di calcio più atteso: e non delude

Venerdì 27 Settembre 2019 di Lorenzo Capezzuoli Ranchi
Sempre al top. Fifa 2020 non tradisce le aspettative e anche quest’anno conferma di avere qualcosa in più rispetto ai rivali più agguerriti. Cambia moltissimo ma rimane sempre il metro di paragone per tutti i giochi di calcio su consolle. Certo, i più esigenti potranno storcere il naso per la perdita di qualche clamorosa licenza (per informazioni chiedere alla Juve… Anzi, al Piemonte Calcio) ma il titolo, già dalla prima sorprendente partita, stupisce. A partire dalla nuova modalità 1vs1.



FISICA RISCRITTA In attacco come in difesa sparisce quella fastidiosa sensazione di avere una squadra a tratti assopita, i contrasti sono molto più efficaci e attaccare è molto più intellettualmente stimolante, pur dovendo fare i conti talvolta con veri svarioni difensivi messi in atto dall’intelligenza artificiale. Nuova anche la modalità per battere i calci piazzati: rigori e punizioni ora hanno la possibilità di “mirare” letteralmente ogni angolo della porta e, con il giusto tempismo e scelta dei tasti, si trasformano in conclusioni imprendibili. Un cambiamento che però lascia perplesso più di un giocatore. Anche il movimento del pallone ha avuto diverse modifiche e migliorie: le traiettorie sono diventate meno “standard” e gli effetti dei tiri più potenti permettono alla sfera di fare piccole e sorprendenti modifiche alle conclusioni, certificando ulteriormente la maggior veridicità della grafica.

MENO NOIA PIU SFIDE Chi ormai si considera un habitué di Fifa e similari difficilmente riesce a togliersi di dosso quella sensazione di incessante monotonia che dopo qualche tempo di gioco - magari dopo aver completato la prima stagione - attanaglia diversi giocatori. Il team EA ha lavorato anche su questo, cercando di fornire il giusto grado di sfide attraverso obiettivi da conquistare a breve, medio e lungo raggio. E questo si vedrà non solo nella stagione, ma anche e soprattutto nella modalità Fifa Ultimate Team, dove ognuno diventerà davvero il “presidente" del proprio club: nuove e infinite personalizzazioni (comprese le tifoserie), moderne esultanze per i calciatori… ma soprattutto tante, nuove, sfide. Fifa 20 infatti avrà un sistema di traguardi su base giornaliera, settimanale, stagionale e dinamica, che permetteranno di ottenere ricompense uniche e altrimenti irraggiungibili. Potrete anche sfidare i vostri amici con le vostre squadre e cambiare a vostro piacimento persino le regole.

UNA VERA CARRIERA Anche nella modalità carriera si veniva inglobati nella ripetizione di scenari e passaggi obbligati: per questo, alla lunga, le conferenze stampa dell’allenatore diventavano per i giocatori semplici e fastidiosi intermezzi fra una sfida e la successiva. Per questo EA ha lavorato per creare una nuova tipologia di avventura, che includesse anche una serie di variabili che cambierà radicalmente la piatta gestione dei calciatori nello spogliatoio e darà al tecnico/giocatore maggiori possibilità di azione: in conferenza il mister potrà scegliere molte opzioni (criticare, tranquillizzare, elogiare, motivare o cercare di giustificare) i suoi giocatori o gli avversari. Le relazioni negli spogliatoi saranno meno standard, così come quelli con la stampa, diventando possibili strumenti di attrito, forza o calo nel morale della squadra e dei tifosi. Ultima nota, la personalizzazione: sono migliaia le modifiche fisiche da poter apportare sul proprio personaggio, tale da poter rendere davvero vivido e reale l’utilizzo del gioco. Per gli attributi dei calciatori creati si potrà scegliere fra 30 caratteristiche differenti, da combinare in infinite combinazioni.

WELCOME BACK FIFA STREET Oltre a tutte le altre novità, la grande sorpresa di questa versione 2020 ha un solo nome: Volta Football. Street football all’ennesima potenza. La modalità permetterà di personalizzare persino i confini del campo: muri? Validità del battimuro? Potenza e corsa o classe e tranquillità? Volta football permetterà una esperienza più entusiasmante nei controlli e nelle esultanze. Anche qui però l’intelligenza artificiale lascerà dei clamorosi “buchi” agli avversari, spesso polverizzando così il vantaggio acquisito.

LE PECCHE Dopo tanto incensare, ecco che dobbiamo riassumere anche le pecche più grandi del gioco: innanzi tutto l’intelligenza artificiale. Il nostro avversario talvolta diventa il compagno di squadra controllato dal gioco stesso, che lascia buchi difensivi dove gli avversari riescono a infilarsi e, spesso, a dilapidare il nostro vantaggio. Anche la nuova versione dei calci piazzati (rigori e punizioni) non convincono appieno i giocatori. Della questione Piemonte Calcio abbiamo già parlato… Ma tutto finisce in secondo piano di fronte all’emozione di avere fra le mani il nuovo Fifa 20. Ultimo aggiornamento: 16:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA