MariSilicon X, il primo NPU per l’imaging
a 6 nm di OPPO debutta sul mercato

Giovedì 23 Dicembre 2021 di Guglielmo Sbano
MariSilicon X, il primo NPU per l’imaging a 6 nm di OPPO debutta sul mercato

Il 14 e 15 dicembre scorsi si è svolto l’Oppo Inno Day, l’annuale evento dedicato alla presentazione delle nuove tecnologie del brand che si tiene a Shenzen in Cina e viene trasmesso anche online. L’evento, che ha come filo conduttore il tema “Reimaging the Future”, si è aperto con un discorso di Tony Chen, Founder e CEO di Oppo, il quale ha annunciato, tra le altre cose, il suo primo innovativo Neural Processor Unit (NPU) per l’imaging: MariSilicon X. 

Costruito con un processo produttivo a 6nm, il Processore Neurale combina un avanzato NPU e un’architettura di memoria multilivello, che rende possibile l'elaborazione di immagini RAW in tempo reale e la realizzazione di splendidi video in modalità Night Video AI in 4K con anteprima live, fornendo prestazioni incredibili ed un'efficienza energetica senza precedenti 

MariSilicon X può lavorare all’incredibile cifra di 18 trilioni di operazioni al secondo (TOPS), una potenza di calcolo più che sufficiente per supportare gli algoritmi AI; in aggiunta, un innovativo sottosistema di memoria dedicato, permette a di fare un pieno utilizzo della potenza di calcolo del processore senza essere limitato dalla memoria, riducendo significativamente il tempo necessario per copiare i dati tra la memoria e le unità di elaborazione. MariSilicon X ha una DDR dedicata e la sua architettura di memoria multilivello minimizza notevolmente i ritardi e riduce il consumo energetico causato da inutili cicli di lettura-scrittura ripetuti. Quando l'algoritmo AI per la riduzione del rumore è in esecuzione, MariSilicon X può raggiungere prestazioni fino a 20 volte più veloci rispetto a Oppo Find X3 Pro. È inoltre in grado di catturare video notturni in 4K, applicando complessi miglioramenti a ogni fotogramma in tempo reale. Un potente Image Signal Processor (ISP), consente di catturare immagini con un'incredibile gamma dinamica a 20bit 120db, 4 volte superiore a quella di Find X3 Pro, la quale si traduce in un elevatissimo rapporto di contrasto tra le aree più luminose e più scure dell'immagine, mantenendo la qualità del risultato il più vicino possibile alla realtà.

Grazie alla sua grande potenza di calcolo e alla capacità di gestire un'elevata quantità di dati, MariSilicon X è in grado di eseguire, direttamente, l'elaborazione 4K in tempo reale e la gestione dell’HDR a 20bit in RAW a livello di pixel. Nella fase di processo dei dati di imaging originali, questa NPU può raggiungere un rapporto segnale-rumore di 8dB, introducendo un mondo completamente nuovo per la fotografia digitale.

Con l’introduzione di questa NPU, Oppo segna una nuova era nella fotografia computazionale. Il salto enorme, sia in termini di prestazioni sia di efficienza energetica, fa sì che il processore massimizzi la potenza degli algoritmi AI per la riduzione del rumore, creando video più chiari e nitidi. Inoltre, con una maggiore gamma dinamica a disposizione e una migliore riproduzione dei colori, permette a ogni singolo fotogramma di apparire ricco e definito come in una foto. 

MariSilicon X farà il suo debutto commerciale sulla serie Find X nel primo trimestre del 2022, portando con sé la più potente esperienza di imaging per smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA