Truffe online, l'ultima frontiera: attenzione alle email Lidl e Amazon

  • 210
Nelle scorse ore la Polizia Postale attraverso due distinti post pubblicati sulla pagina Facebook “Commissariato di PS On Line – Italia” ha invitato a prestare attenzione a due messaggi che possono giungere sui nostri indirizzi email e che riguardano due fantomatici annunci di Lidl e Amazon che ovviamente risultano totalmente estranee a tali tipo di proposte.

Il primo è l’invito a cliccare per ricevere un buono spesa da 500 euro da parte della catena della grande distribuzione in occasione del 25° anniversario, mentre il secondo un buono acquisto da ben 1000 euro della grande multinazionale del commercio elettronico, entrambi visibili nelle fotografie che alleghiamo.

A tal proposito, la Polizia Postale ha lanciato due distinte allerte dai seguenti testi: «AMAZON. Più che un buono acquisto sembra una cattiva truffa» e «LIDL. Gioca ora che perderai tutti i tuoi dati. Diffidate di questi regali». Il modo migliore per difendersi, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello «Sportello dei Diritti» è quello di non rispondere mai a questi messaggi dal contenuto truffaldino e quindi di non cliccare sui link cui solitamente conducono o rispondere alle richieste di dati personali o bancari. Il problema che tuttora persiste, però, è che sono tanti i consumatori che sono allettati dalle proposte che appaiono, almeno in astratto, credibili perché vengono utilizzati i loghi del tutto identici a quelli di note aziende come quelle in questione. E cascarci è molto facile.
 
 
Domenica 8 Ottobre 2017, 15:35 - Ultimo aggiornamento: 08-10-2017 15:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP