Facebook Protect, cos'è il nuovo sistema di protezione e chi lo deve attivare

Venerdì 31 Dicembre 2021
Facebook Protect, cos'è il nuovo sistema di protezione e chi lo deve attivare

Aprendo Facebook in questi giorni potreste esservi imbattuti nel Facebook Protect, un nuovo sistema messo a punto dai programmatori di Zuckerberg per proteggere i dati sensibili degli utenti dagli attacchi hacker. Ma cosa è di preciso? Come spiegato dal blog ufficiale del social, l'obiettivo è dare maggiore protezione agli utenti che hanno l'account più a rischio. Interessati soprattutto giornalisti, difensori dei diritti umani e attivisti e includerà anche funzionari governativi.

Facebook Protect, cos'è

La funzione impone che gli account utilizzino un'autenticazione a due fattori (2FA). Il programma è stato prodotto e testato nel 2018, mentre quest' anno è partito lo sviluppo su scala globale e l’azienda prevede di distribuirlo in quasi 50 Paesi entro la fine del 2021. Il capo della sicurezza di Menlo Park, Nathaniel Gleicher, ha spiegato che gli utenti che fanno parte di questi gruppi riceveranno presto una notifica dalla società di social media che chiede loro di attivare la funzione.

«Facebook Protect abilita ulteriori difese automatizzate dei nostri sistemi per aiutare a proteggere questi account. Applichiamo una maggiore rilevazione per i tipi di attacchi che potrebbero dover affrontare difensori dei diritti umani, giornalisti o funzionari governativi. La funzione contrassegna anche questi account nei nostri sistemi interni per cui quando riceviamo un rapporto su uno di loro o vediamo ripetuti attacchi verificarsi contro un determinato gruppo, sappiamo che potrebbe esserci di più in gioco», le parole di Gleicher.

Se si riceve la richiesta significa che il proprio account è considerato ad alto rischio e si consiglia di attivarlo. «Abbiamo un programma di registrazione dei giornalisti, ad esempio, e un certo numero di giornali lavorano in modo proattivo con noi per assicurarci che i loro giornalisti siano evidenziati sulla nostra piattaforma in modo da poter fornire questa protezione aggiuntiva», continua Gleicher. Al momento non c'è ancora un modo per coloro che non fanno parte di queste tre categorie di ottenere la funzione di protezione di Facebook, ma chiunque può attivare l'autenticazione a due fattori per i propri account e aumentarne la sicurezza.

Ultimo aggiornamento: 2 Gennaio, 12:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA