Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Safer Internet Day 2022, al via la campagna social #Error405 per arginare la violenza online

Lunedì 7 Febbraio 2022
Safer Internet Day 2022, al via la campagna social #Error405 per arginare la violenza online

In occasione del Safer Internet Day 2022, la giornata mondiale per la sicurezza in Rete, istituita e promossa dalla Commissione Europea, che ricorre l’8 febbraio, prende il via la campagna social “Error405 – Errore di metodo”  ideata nell’ambito del progetto di ricerca europeo Ctrl+Alt+Del (Control Your Images. Say Alt. Delete from the Web) da un partenariato composto da Protom, prima KTI (Knowledge & Technology Intensive) company italiana, il Dipartimento di Studi Umanistici della Università degli studi di Napoli Federico II, l’associazione Roots in action e la belga Luca School of Arts.

L’iniziativa si propone di sensibilizzare i più giovani contro la violenza e gli abusi via social e web e si concretizza nella campagna social ideata e realizzata dai 200 studenti di cinque scuole campane (Liceo Statale E. Medi, Cicciano - ISIS Europa, Pomigliano d’arco – Liceo Statale Braucci, Caivano – ITT E. Barsanti, Pomigliano d’arco – Istituto di Istruzione Secondaria di II Grado M. Serao, Pomigliano d’arco) che hanno preso parte al progetto. Partendo dal concetto di “errore 405”, che in ambito informatico codifica il cosiddetto errore di metodo, la campagna social si propone di informare, sensibilizzare e rendere consapevole il target di riferimento, composto da adolescenti, ma anche da educatori e dalle famiglie, sul tema dell’OTDV (Online Teen Dating Violence), ossia la violenza che nelle relazioni intime tra adolescenti si diffonde e si manifesta attraverso i social e sul web.

Video

Un fenomeno ancora troppo poco esplorato e combattuto, nonostante una diffusione sempre più rapida. Dai messaggi di odio alla condivisione non consensuale di immagini intime, il tema dell’Online Teen Dating Violence mette in primo piano la necessità di analizzare le nuove dinamiche con cui, attraverso i social, gli adolescenti vivono le relazioni, i loro comportamenti e la loro percezione di violazione dell’intimità. La campagna ““Error405 – Errore di metodo”, composta da una serie di contenuti/format progettati e realizzati dagli studenti, pone l’attenzione proprio sulla necessità di sostenere gli adolescenti, dando loro gli strumenti per individuare dei comportamenti violenti o lesivi, descritti come dei “bug” di sistema.

Il progetto Ctrl+Alt+Del è stato finanziato dalla commissione europea nell’ambito del programma “Rights, Equality and Citizenship”, ideato e realizzato da un partenariato internazionale che vede insieme il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Napoli “Federico II”, Protom, Roots In Action e LUCA School of Arts, ha coinvolto 200 studenti tra i 13 e i 19 anni, 40 insegnanti, 40 professionisti, 80 genitori in un percorso di formazione e informazione sul tema dell’OTDV. Nell’ambito delle azioni messe in campo è stato sviluppato un innovativo modello teorico-operativo di intervento a carattere preventivo basato su modalità di consapevolizzazione focalizzate sull’esperienza emozionale. Aspetto innovativo del progetto è il coinvolgimento di studenti formati sul tema che diventano attori protagonisti dell’attività di informazione e sensibilizzazione sui rischi del web nella gestione delle proprie relazioni intime.

Giuseppe Ciociola, Knowledge Development Business Unit Manager di Protom, ha commentato: «Portare l’innovazione nelle scuole è un obiettivo che da sempre contraddistingue Protom e in particolare la Business Unit Knowledge Development. Sarebbe tuttavia miope pensare che innovazione sia semplicemente sinonimo di tecnologia, device, piattaforme. Progetti come ctrl+alt+del ci ricordano che l’innovazione è innanzitutto l’opportunità di ampliare la nostra capacità di leggere e interpretare la realtà che ci circonda, mettendo la tecnologia al servizio delle generazioni future». Per il Dipartimento Studi Umanistici – Università Federico II ha commentato Caterina Arcidiacono, professoressa ordinaria di “psicologia sociale e di comunità”  «Il dipartimento di Studi Umanistici  promuove il progetto ctrl+alt+del al fine di delineare azioni di prevenzione alla violenza online nelle relazioni intime. Il DSU aderisce pienamente al Safer Internet Day e si fa promotore di tale importante istanza nell'azione di contrasto al cyber bullismo prevista dal pnrr»

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche