Blockchain, l'esperto Gian Luca Comandini: «Una svolta per la discografia»

Mercoledì 14 Luglio 2021 di Mattia Marzi
Gian Luca Comandini

Da Morgan a Mahmood, passando per Achille Lauro. Tutti pazzi per gli NFT. Ma cosa sono? NFT sta per non-fungible token. Si tratta di un gettone crittografico che si avvale della tecnologia blockchain, registro che tiene conto delle transazioni effettuate tramite criptovalute, e che associato ad un’opera digitale dimostra inequivocabilmente tramite un codice come il possessore di questo gettone sia anche la persona che possiede l’opera stessa, che si tratti di una foto, un video o addirittura una canzone. Ma in che modo possono rivoluzionare la discografia? Gian Luca Comandini, tra i massimi esperti italiani di blockchain, scelto da Lauro e dal suo management come partner di questa nuova avventura imprenditoriale, spiega: «Tramite gli NFT un artista come Achille Lauro potrebbe dare la possibilità di investire direttamente in lui. Prima di far uscire un disco, lo trasforma in NFT e lo mette in vendita: chi lo acquista ne diventa unico proprietario dunque unico in grado di riprodurlo. Morgan ha messo in vendita all’asta come NFT una sua canzone di prossima uscita, per la bellezza di 21 mila dollari». Guè Pequeno, intanto, è stato scelto come primo rapper italiano per essere parte del prestigioso programma “100 Creators”, lanciato dal colosso delle criptovalute Binance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 16 Luglio, 09:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA