Alexa e Siri, le assistenti vocali ora vigilano sulla salute

Mercoledì 18 Novembre 2020 di Michele Boroni
Foto Getty

Fino a pochi mesi fa consideravamo gli assistenti vocali e in generale le piattaforme di intelligenza artificiale applicate alla voce come strumenti pratici, ma fondamentalmente ludici: l’idea di chiedere informazioni, formulare domande o impartire ordini a un barattolo cilindrico o a una sfera e alla suadente voce femminile che ci rispondeva in fondo ci divertiva, e sollevava la nostra pigrizia atavica dall’incombenza di accendere le luci,...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 20 Novembre, 17:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA