Apple, dal chip M2 al MacBook Air, tutte le novità del WWDC 2022

Apple, dal chip M2 al MacBook Air, tutte le novità del WWDC 2022
di Raffaele d'Ettorre
Lunedì 6 Giugno 2022, 21:29 - Ultimo agg. 21:42
4 Minuti di Lettura

Cala il sipario sulla prima giornata della Worldwide Developer Conference Apple 2022, l’evento dedicato agli sviluppatori che negli ultimi anni è diventato un’ulteriore vetrina per la Mela, usata per presentare non solo sistemi operativi ma anche nuovi dispositivi.

Un palcoscenico dove le sorprese non mancano e dove di certo già non sono mancate quest’anno, partendo dal pezzo forte, il lancio - attesissimo - del nuovo processore M2 prodotto da Cupertino: avrà una cpu a 8 core e una gpu fino a 10 core, con 24 GB massimi di memoria. Il primo Mac con M2 sarà il nuovo MacBook Air. Ma di Air rimane solo il nome, perché il nuovo design punta tutto sui dissipatori passivi – niente ventole quindi – e fa della silenziosità la nuova parola d’ordine. Piatto e sottile, con un peso di 1,22kg e 11,3 mm di spessore, sarà disponibile in 4 colori: oro, argento, grigio e nero. Il display Liquid Retina aumenta a 13,6 pollici e supporta fino a 1 miliardo di colori, con una webcam integrata Full HD con il classico notch incorporato.  Due le porte Usb-C presenti nell’alimentatore con supporto alla carica veloce. Sempre in tema connettività sono 2 le porte Thunderbolt, fondamentali per la produzione audio.

 

MacBook Pro 13", sempre con processore M2, è stato progettato invece con un sistema di raffreddamento attivo che dovrebbe permettergli di raggiungere prestazioni maggiori rispetto all’Air. Supporta infatti fino a 24GB di memoria unificata, oltre al 50% di banda di memoria in più e una durata della batteria maggiore, con 20 ore di riproduzione video dichiarate.

I prezzi dei nuovi Mac vanno dai 1.529 euro del MacBook Air M2 ai 1.629 del MacBook Pro (entrambi i prezzi sono a partire da), fino al modello Air con il vecchio processore M1 che adesso scende a 1299 euro.

Grande spazio ovviamente anche ai sistemi operativi: oggi Apple ha presentato in anteprima macOS Ventura, la nuova versione del sistema operativo desktop targato Mela. Interessante la funzione Continuity della fotocamera, che permetterà di usare l’iPhone come webcam del Mac con tanto di supporto dedicato. Non solo fotocamera però, perché Continuity, con il sistema di Controllo universale, permetterà di passare da un Mac ad un iPad, istantaneamente, aumentando così la produttività, mentre AirPlay consentirà di riprodurre qualsiasi contenuto da iPhone o iPad direttamente sul display Retina del Mac. E con l’arrivo di Handoff in FaceTime, si può iniziare una chiamata FaceTime su iPhone o iPad e trasferirla fluidamente sul Mac. Le app Mail e Messaggi implementeranno nuove funzioni, mentre Safari adotterà il nuovo standard passwordless su cui i big della Silicon Valley ultimamente stanno puntando tutto, con il nuovo sistema proprietario Passkey.

Si dovrà aspettare invece l’autunno per iOS 16. Insieme al nuovo sistema operativo per smartphone, Apple vuole lanciare anche una funzione privacy per proteggere le vittime di abusi. Si chiama Safety Check e consentirà di disabilitare in modo rapido le condivisioni di dati con amici e applicazioni.

Tra le altre novità presentate durante l’evento, interessanti anche le nuove funzioni implementate in watchOS 9: aumenta la scelta dei quadranti per Apple Watch, mentre l’app Allenamento aggiornata offre nuove metriche ed esperienze di workout ispirate ad atleti professionisti. Sempre in watchOS 9 viene introdotta l’analisi delle fasi del sonno e la nuova funzione “Cronologia fibrillazione atriale” approvata dalla FDA, che fornisce informazioni ancora più dettagliate sulla salute cardiaca dell’utente. Con la nuova app Farmaci, sarà possibile infine gestire e monitorare l’assunzione di medicinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA