Instagram, i russi usano la Vpn per saltare il blocco e continuare a navigare sui social

Instagram, i russi usano la vpn per saltare il blocco
Instagram, i russi usano la vpn per saltare il blocco
Lunedì 14 Marzo 2022, 16:02 - Ultimo agg. 15 Marzo, 09:26
3 Minuti di Lettura

Doveva essere il "black out day" ma, in Russia, gli utenti Instagram continuano a postare story e a mettere "cuoricini" a foto e video. Grazie a una Vpn, infatti, i russi evitano il blocco occidentale arrivato dopo l'invasione di Putin all'Ucraina con uno strumento molto utilizzato dai "nerd" più esperti. La Vpn consente di mascherare il reale indirizzo internet dell'utente consentendo di scavalcare la censura. Secondo dati forniti dalla società di analisi SensorTower a Cnbc, tra il 24 febbraio, giorno dell'invasione dell'Ucraina, e l'8 marzo sono stati infatti ben 6 milioni i download di queste app tra Play Store e App Store, con un aumento del 1.500% rispetto alla finestra di 13 giorni precedente l'attacco. La società di servizi Vpn SurfShark ha inoltre riferito che le vendite in Russia, sempre a partire dal 24 febbraio, si sono impennate del ben 3.500%.

Russia, la showgirl da 3 milioni di follower: «Instagram sta chiudendo, seguitemi qui...»

Le Vpn, oltre a mascherare il reale indirizzo Ip dell'utente simulano anche una posizione geografica differente rispetto a quella effettiva. In questo modo chi naviga dalla Russia può accedere a siti e servizi altrimenti bloccati o rallentati. L'utilizzo di questo strumento consente di poter usufruire dei servizi da un lato aggirando la censura del governo - dalla mezzanotte in Russia è bloccato Instagram, da giorni sono bloccati Facebook e Twitter - ma anche le limitazioni imposte dalle aziende tecnologiche occidentali dopo lo scoppio della guerra. In risposta alle restrizioni di Mosca, l'8 marzo Twitter ha lanciato una versione Tor della piattaforma, che ne garantisce la fruizione anche in caso di censura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA