Italiani grandi appassionati di giochi e videogames: lo svela una ricerca di Wallpop

Una passione per circa la metà dei nostri connazionali

Italiani grandi appassionati di giochi e videogames: lo svela una ricerca di Wallpop
di Guglielmo Sbano
Giovedì 1 Dicembre 2022, 17:14
4 Minuti di Lettura

Una recente ricerca condotta da Wallapop, in collaborazione con mUp1, ha svelato la passione degli italiani per i videogiochi. Il risultato ha infatti decretato che a circa la metà dei nostri connazionali capita di giocare ai videogiochi, anche saltuariamente.

Il gamer italiano “tipo” è innanzitutto attento alla sostenibilità: infatti, circa 14 milioni di connazionali che giocano, anche saltuariamente, hanno acquistato almeno una volta nella vita una console, dispositivo, accessorio o gioco second hand. L’identikit è uomo (39.5%, contro il 34% delle donne) di età compresa tra i 25 e i 34 anni (45%), residente nel Nord-Ovest del nostro paese (43%) e assiduo giocatore. La frequenza media settimanale di gioco è pari a quattro volte a settimana, oltre 5 milioni di italiani giocano tutti i giorni mentre oltre 4 milioni hanno dichiarato di giocare tre o più volte la settimana.

Quali sono  i canali maggiormente utilizzati per l’acquisto di videogame second hand? Le piattaforme online, come Wallapop, sono utilizzate da oltre 6 milioni di Italiani, seconde solo ai negozi di videogiochi (prima scelta per 10 milioni di persone). Un altro “canale” sono i mercatini dell’usato, preferiti da poco più di 3 milioni di persone. Per gli italiani la compravendita di oggetti legati al mondo del gaming (videogiochi, console/dispositivi o accessori) è strettamente connessa al bene del pianeta: circa 9.5 milioni infatti, hanno venduto uno di questi oggetti, mentre sono quasi 14 milioni coloro che hanno acquistato second hand in questa categoria almeno una volta.

Ma quali sono i driver di acquisto principali?

Per circa il 54% (pari a oltre 7 milioni) il fattore determinante è il risparmio, seguito dall’“offerta particolarmente conveniente” per il 48.5%; oltre 2 milioni di italiani però, scelgono di acquistare un videogioco second hand per aiutare l’ambiente. Tuttavia, è nella vendita dove la vera anima green e sentimentale emerge nettamente. Degli oltre 9 milioni di italiani che hanno venduto un videogioco, ben 5 milioni (pari a 2/3 degli intervistati) hanno deciso di farlo per dare una seconda vita ai propri game/console e, oltre 2 milioni, lo hanno fatto per preservare l’ambiente e non creare rifiuti. Anche nella vendita il fattore monetario risulta molto importante: il 30% (pari a oltre 4 milioni di italiani) lo ha fatto per “guadagnare soldi extra”.

La passione degli italiani per i videogiochi si evidenzia soprattutto quando si parla di costi di acquisto: il prezzo medio pagabile per l’acquisto di un videogame second hand è di 16,24 euro; la fascia dai 16 ai 20 euro è infatti quella prescelta dal 28% (circa 4 milioni di italiani), subito seguita dalla forbice 11- 15 euro scelta da circa il 25% (3.5 milioni). Anche la fascia appena superiore (quella 21 – 30 euro) è stata selezionata da circa il 14% (2 milioni di persone).

Ma veniamo alla tipologia di videogiochi preferita dagli italiani, ed è qui che la differenza tra le diverse fasce d’età emerge maggiormente. Se i giochi di simulazione sportiva sono i più amati, con circa il 45% delle preferenze, si scopre che la fascia 25-34 è la vera appassionata (51%), subito seguita dalla GenZ (18-24 anni con il 45%). E ancora, gli Open World (37,9%) e i “retrò game” (34,6%) sono anch’essi fra i più amati, ma se i primi - come Avatar e Minecraft - la fanno sicuramente da padrone nelle due fasce 18-24 e 25-34 (entrambe 47%), i secondi - come Pac Man e Tetris - sono la passione degli intervistati tra i 35 e i 44 anni (40%), seguiti dalla fascia 25-34 anni (35%).

Come detto i giochi “retrò” sono particolarmente apprezzati da diverse fasce d’età: la top 5 è composta da Supermario (44%), Tetris (37%), Pokemon (32%), Pac-Man (30%) e Crash Bandycoot (28%). Questo trend è riscontrabile anche sulla piattaforma, dove le ricerche relazionate con videogiochi retro sono incrementate del 72% da gennaio 2022.

La categoria di console e videogiochi di Wallapop si conferma amatissima dalla clientela e permette di approfittare di ottime offerte second hand. Questa categoria da gennaio a novembre 2022 ha visto un aumento del 146% delle inserzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA