Google, Ucraina e Regina Elisabetta le parole più ricercate dagli italiani nel 2022: Putin il personaggio più "googlato"

Il 2022 si avvicina al tramonto, ecco termini più cercati e parole più curiose

Google: "Ucraina" e "Regina Elisabetta" i temi più ricercati del 2022
Google: "Ucraina" e "Regina Elisabetta" i temi più ricercati del 2022
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 11:25 - Ultimo agg. 13:55
3 Minuti di Lettura

Un anno di ricerche. Regina Elisabetta e Ucraina sono state le parole più cercate su Google. I personaggi più "googlati" sono stati invece Putin e Drusilla. Mentre per quanto riguarda gli addii più cliccati, le maggiori ricerche non potevano che convergere su Regina Elisabetta e Piero Angela.  

Alberto Angela, il discorso ai funerali del padre:«Mi ha insegnato a non aver paura della morte»

Google: le ricerche del 2022

Il 2022 si avvicina al tramonto, 365 giorni che resteranno nella storia per gli avvenimenti da cui sono stati caratterizzati. Google ha voluto così ripercorrere «Un Anno di Ricerche su Google» diffondendo la lista delle domande e curiosità che gli italiani hanno cercato sul motore di ricerca. « Le tendenze di ricerca», spiegano gli analisti di Google, «mostrano chiaramente la necessità di capire cosa succede intorno a noi, le motivazioni di un conflitto e delle personalità che lo hanno scatenato, ma c'è anche un interesse ricorrente verso momenti di maggiore ironia e leggerezza, cercati nello sport (dal calcio al tennis) e nei suoi protagonisti ma anche nella musica, che combacia chiaramente con un momento che si dimostra importante per gli italiani come il Festival di Sanremo».

«Ci siamo anche soffermati sull'assenza di personalità rilevanti per la storia, che hanno lasciato un segno seppur in forme diverse: da una parte la Regina Elisabetta e dall'altra Piero Angela» aggiungono.

«Dalle domande che ci siamo fatti in questo 2022, vediamo un'esigenza di trovare spiegazioni a problemi pratici della vita di tutti i giorni, come le diverse agevolazioni dello stato o la compilazione dell'assegno unico, ma anche domande che ci riportano al dramma della pandemia, legate al tampone o al green pass. I nostri 'Perché?' portano però con sé anche l'interesse a rispondere a domande più profonde, come la guerra, l'aumento del costo della benzina: temi che hanno davvero caratterizzato questi mesi» sottolineano da Google.

Google paga risarcimenti per chiudere casi discriminazione salariale in USA

© RIPRODUZIONE RISERVATA