Samsung, lo smartphone degli Oscar: ecco il nuovo pieghevole Flip Z e la serie Galaxy S20

Martedì 11 Febbraio 2020 di Francesco Malfetano
LONDRA - L’ormai attesissimo smartphone pieghevole, l’intera serie Galaxy S20 e le nuove auricolari true wireless Buds+. Samsung fa le cose in grande e oggi, 11 febbraio, ha presentato a Londra (in collegamento da San Francisco) una nuova serie di prodotti con cui punta a riprendersi il proprio ruolo di leader del settore tech dopo aver perso terreno lo scorso anno. Così per il Galaxy Unpacked 2020 - in anticipo di qualche settimana rispetto al Mobile World Congress - a prendere la parola è TM Roh, Head of Mobile Communications Business, Samsung Electronics. «Siamo appena entrati in un nuovo decennio e il 5G cambierà completamente il modo in cui comunichiamo e viviamo il mondo che ci circonda. Con i nuovi Galaxy S20, tutti e tre dotati di connettività 5G, Samsung offre agli utenti dispositivi di ultima generazione che trasformano la vita delle persone. Con un’incredibile fotocamera dotata di intelligenza artificiale, è possibile catturare al meglio e in tempo reale ogni momento della giornata e connettersi in modo più fluido con le persone che si amano».

La novità più attesa, nonostante i rumors giunti nelle ultime settimane e la presentazione non ufficiale durante la notte degli Oscar abbiano già svelato quasi tutto, resta senza dubbio Galaxy Flip Z, vale a dire il nuovo smartphone pieghevole di Samsung da 1520€. A pochissimi mesi dal debutto sul mercato dell’ormai famoso Galaxy Fold, per questo device l’azienda ha scelto un design molto diverso con lo schermo che si piega in senso longitudinale e che ricorda l’aspetto “a conchiglia” del rivale Motorola Razr. Il telefono infatti, una volta richiuso, diventa una sorta di quadrato compatto con display esterno da un pollice su cui poter visualizzare alcune informazioni (come le notifiche o l’orario) che “nasconde” un display Oled da 6,7 pollici dotato di un innovativo vetro ultra-sottile. Dopo gli inconvenienti dello scorso anno con il fratello maggiore Fold, quest’ultimo è uno degli elementi più attesi da esperti e futuri acquirenti. Come processore Samsung ha invece optato per lo Snapdragon 855+ di Qualcomm, cuore pulsante di Flip Z che garantirà prestazioni di alto livello grazie anche agli 8 GB di Ram ed una memoria interna da 256 GB. Il tutto supportato da una batteria da da 3300 mAh ed, nelle colorazioni nera e viola, a un costo di 1.520€ per le colorazioni nero e viola. Annunciata anche una versione speciale in collaborazione con Thom Browne, l’iconico brand di moda newyorkese che arriverà a circa 2500€ ad inizio marzo.

Oltre che sul nuovo pieghevole, Samsung punta forte sulla nuova serie Galaxy S20 che come da tradizione è composta da tre smartphone. Nonostante la forte differenza in termini di branding, con il saldo da S10 ad S20, il nuovi device mantengono un design che richiama molto quello già proposto lo scorso anno: un piccolo foro centrale per la fotocamera frontale e cornici praticamente assenti. A differenza del nuovo device pieghevole presentato dalla casa coreana, i tre Galaxy S20, S20 Plus e S20U Ultra, montano un recente processore sicuro, chiamato Guardian Chip. Le dimensioni del display invece, variano per ognuno dei dispositivi. Si va da 6,2 pollici della variante base ai 6,7 di S20 Plus che, grazie al maggiore spazio a disposizione, monta anche un sensore Time of Flight a supporto del comparto fotografico. Tolto quest’ultimo, le fotocamere sono invece identiche e sono composte da due sensori da 12 megapixel e un teleobiettivo da 64 megapixel. Diverse anche le fasce di prezzo. S20 nei colori Grey, Blue, Pink, e in versione 4G a 929€ (8 GB + 128 GB) oppure, in versione 5G a 1029€ (12 GB +128 GB). S20+ invece nei colori Black, Grey, Blue (White solo su samsung.com), a 1029€ per il 4G da 8 GB + 128 GB, oppure 1129€ (12 GB +128 GB) e 1279€ per la versione 5G (12 GB + 512 GB). Tutti con memoria espandibile fino a 1 terabyte.

Discorso diverso per la versione Ultra dell’S20. Il neonato Galaxy infatti, non solo verrà commercializzato solamente in versione 5G, ma vanta anche la migliore fotocamera posteriore della famiglia con l’obiettivo principale da 108 megapixel abbinato a grandangolo e teleobiettivo con zoom ottico 10x e zoom digitale fino 100x. Non solo, per Ultra cambiano anche le dimensioni del display (6,9 pollici), la batteria (5000 mAh) e soprattutto il prezzo: 1379€ per la versione in colore Black o Grey (12 GB + 128 GB) rispetto ai circa 1000 richiesti per gli altri due modelli.

Nel corso del Galaxy Unpacked sono stati svelati da Samsung anche i nuovi Galaxy Buds+, la versione aggiornata delle auricolari true wireless che, dopo alcuni problemi riscontrati lo scorso anno, provano a rilanciare il guanto di sfida ad Apple che domina il settore con le AirPods. Proprio a differenza di Cupertino, ma anche di quasi tutte le altre aziende tech, il colosso Coreano però ha scelto di non cambiare il design delle cuffiette ma solo di potenziarne le caratteristiche: fino a 11 ore di autonomia e una qualità del suono migliorata. Ultimo aggiornamento: 21:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA