Missione Space Rider, la tecnologia italiana Sitael proteggerà i dati della navetta spaziale

Venerdì 7 Maggio 2021
Missione Space Rider, la tecnologia italiana Sitael proteggerà i dati della navetta spaziale

Sitael, azienda spaziale italiana leader nel settore dei piccoli satelliti, ha firmato un contratto con 'Thales Alenia Space Italià per lo sviluppo e la fornitura di una memoria di bordo (Mass Memory Unit) che consentirà la memorizzazione dei dati scientifici provenienti da dieci strumenti in attività sul laboratorio robotico 'Space Rider' che avrà la forma di una navetta spaziale e sarà lanciato nel 2023 nello spazio, col razzo 'Vega-C', per svolgere esperimenti scientifici in microgravità. Durante la permanenza nello spazio all'interno della stiva dello 'Space Rider' si svolgeranno esperimenti di ricerca scientifica in ambito farmaceutico, biomedico, biologico e fisico.

La tecnologia utilizzata da Sitael consentirà di proteggere i dati dalle radiazioni e dalle temperature estreme che caratterizzano l'ambiente spaziale. Il modulo di controllo, elaborazione, gestione e instradamento dei dati a bordo del velivolo spaziale sarà altamente integrato in un dispositivo programmabile e sarà riutilizzabile per almeno sei voli, in totale coerenza con la caratteristica di riutilizzabilità di 'Space Rider'. Infatti, il nuovo laboratorio spaziale dell'Agenzia spaziale europea (Esa) è progettato per rimanere in orbita terrestre per 60 giorni, al termine dei quali tornerà sulla Terra con i suoi preziosi dati, per poter essere preparato a un nuovo volo.

«Siamo molto soddisfatti della partecipazione a questo programma - commenta Chiara Pertosa, presidente di Sitael - abbiamo cominciato a lavorare all'opportunità già nel lontano 2019, in linea con quella che è la nostra strategia aziendale: essere riferimento per lo spazio, sia come integratori di sistema, sia come sviluppatori di soluzioni e prodotti stand-alone, come in questo caso. Siamo al fianco di Thales Alenia Space e Avio, ma anche di molte pmi italiane che collaborano in modo proficuo allo sviluppo del panorama spaziale del Paese». Sitael produrrà la Mass Memory Unit in collaborazione con le due imprese italiane Intelligentia e IngeniArs. 'Thales Alenia Space Italià è una joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%).

Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 08:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA