In Argentina nuovo centro di protonterapia: si occuperà della cura avanzata dei tumori

Sabato 12 Giugno 2021
In Argentina nuovo centro di protonterapia: si occuperà della cura avanzata dei tumori

In Argentina i tumori si cureranno con la terapia protonica. A Buenos Aires è in arrivo un Centro protonterapia per le cure oncologiche che sarà l'unico di tutto l'emisfero sud: i protoni, a differenza dei raggi X, possono essere indirizzati per fare in modo che le radiazioni colpiscano le cellule tumorali con estrema precisione salvaguardando i tessuti sani circostanti. Lo scrive oggi il quotidiano "Pagina 12". Il presidente della repubblica argentino Alberto Fernández ha visitato ieri le istallazioni del futuro Centro argentino di protonterapia (CeArP) a Buenos Aires, i cui lavori di costruzione su una superficie di 8.000 metri quadrati erano stati sospesi dal precedente governo, mentre ora sono stati rilanciati. Commentando il significato del progetto, Fernández ha sottolineato «l'importanza del ruolo dello Stato» nel settore della salute ed il benessere dei cittadini, indicando che una volta in funzione, il CeArP «avrà la capacità di assistere 2.000 pazienti all'anno con una tecnologia che si trova solo in 20 paesi e che viene utilizzata in particolare nella cura di pazienti giovani».

Tumore da rene a cuore rimosso con il robot (e senza cicatrici): intervento record al Niguarda

Il CeArP, scrive il giornale, è il risultato di uno sforzo congiunto tra la Commissione nazionale per l'energia atomica, l'Università di Buenos Aires e l'Impresa statale di alta tecnologia (Invap). Vari anni fa il governo argentino aveva acquistato dalla compagnia belga IBA un ciclotrone e varie parti associate al trasporto di protoni, elementi chiave per questo trattamento, il cui arrivo non si era però materializzato. Utilizzata in Italia in un centro specializzato della provincia di Trento, la protonterapia è un trattamento radiante oncologico per la cura di tumori che si sono sviluppati nelle vicinanze di organi critici o di strutture nobili e delicate, come il cervello, il cuore o il midollo spinale. 

Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 10:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA