Nuovi guai per ​Facebook: rischia maxi multa da 35 miliardi per l'uso illegale del riconoscimento facciale

Domenica 20 Ottobre 2019 di Marta Ferraro
​Facebook potrebbe rischiare una multa di 35 miliardi di dollari per l'uso illegale di foto per il riconoscimento facciale
Facebook potrebbe affrontare una multa di 35 miliardi di dollari per aver scansionato con la metodologia del riconoscimento facciale le foto caricate sul social network di circa 7 milioni di utenti nell'Illinois, Usa, senza il loro consenso, secondo quanto riporta TechCrunch.

La giustizia ha respinto la richiesta della società di tenere una nuova udienza, che avrebbe potuto stoppare il caso. In questo modo, la questione sarà sottoposta a processo a meno che non intervenga la Corte Suprema degli Stati Uniti.
La denuncia presentata in agosto afferma che la società presieduta da Mark Zuckerberg non solo non ha chiesto il permesso agli utenti di scansionare le loro fotografie, ma non li ha nemmeno informati sul tempo di conservazione di tali dati. La multa per ogni persona coinvolta sarebbe compresa tra i 1.000 e i 5.000 dollari, il che equivale a una sanzione massima di 35 miliardi di dollari se la società venisse dichiarata colpevole.

Non appena si è diffusa la notizia, le azioni della società sono scese del 2,25%. «Continueremo a difenderci con forza», ha detto un portavoce di Facebook, aggiungendo che il social network ha sempre informato le persone sull'uso della tecnologia e del riconoscimento facciale e ha dato loro il controllo del profilo. Ultimo aggiornamento: 15:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA