Oppo Reno 4 Pro, ecco perché il midrange cinese può competere con i migliori

Lunedì 12 Ottobre 2020 di Guglielmo Sbano

Come in più occasioni accennato, non è facile farsi spazio nell’affollato segmento midrange, la concorrenza è spietata ed i produttori stanno indirizzando tutti i loro sforzi sulla qualità, un fattore in certi casi anche più importante del prezzo.

Oppo ha investito molto su questo aspetto ed i mercati occidentali, dove fino al 2018 era pressoché sconosciuta, l’hanno premiata con ottimi risultati. La serie Reno in particolare, gode di un forte appeal tra i fan dell’azienda cinese; adesso è ancora più ricca con i nuovi Reno 4 nelle versioni compatta, standard e Pro, tutte con compatibilità alle reti 5G. In questo articolo prenderemo in esame il Pro 5G, il più accessoriato, il cui prezzo sfiora gli 800 euro al lancio.

Oppo Reno 4 Pro 5G è esteticamente molto curato e le sue linee morbide, i bordi assottigliati, ne favoriscono l’impugnatura. Più sottile rispetto alla concorrenza (7,7mm), presenta una Back Cover con texture satinata, sobria e allo stesso tempo ricercata. Per realizzarla, Oppo ha scelto una plastica di ottima qualità, un materiale che oltre alla resistenza agli urti contribuisce al peso, soli 172gr.

Il display si estende sul 92% circa della superficie frontale, le cornici sono sottilissime e le immagini riprodotte vivide e molto luminose. Ideali per un’ottima fruizione dei contenuti multimediali, ulteriormente ottimizzati dalla certificazione Hdr10+ e dal Refresh Rate fino a 90Hz. La diagonale misura 6,5 pollici a matrice SuperAmoled con risoluzione FullHd+. Tra le caratteristiche troviamo il supporto all’Always – On e ad un esclusivo sistema di notifiche che illumina i bordi quando lo schermo è spento. 

L’ampia versatilità dell’interfaccia grafica su Os Android 10 permette numerose personalizzazioni. Il processore in dotazione è uno Snapdragon 765G affiancato da 8Gb di Ram e due diversi tagli di memoria di archiviazione, da 128 e 256GB. La batteria, da 4000mAh, utilizza un esclusivo protocollo che consente di completare la ricarica in 35 minuti circa e l’autonomia assicura copertura a sufficienza fino a sera inoltrata.

Tre le fotocamere posteriori, un sensore principale da 48Mp, un grandangolo da 12Mp ed un teleobiettivo da 13Mp che supporta lo zoom ottico a 5X e quello digitale a 20X. Il sensore ultra-wide dispone di un speciale algoritmo per le riprese notturne e la modalità Ultra Steady consente video stabili anche nelle condizioni più difficili. La camera frontale, con sensore da 32MP, si trova all’interno di un forellino che fuoriesce nella parte alta del display.

Gli altri due modelli della Serie Reno 4 costano rispettivamente 599 euro lo standard e 399 il compatto. Già disponibili online, saranno in vendita promozionale dal 15 ottobre al 30 novembre 2020. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA