Samsung Galaxy Tab S7, ecco il rivale degli iPad di Apple

Mercoledì 11 Novembre 2020 di Guglielmo Sbano

La vendita dei Tablet, negli ultimi mesi, ha fatto registrare una rapida impennata e nella fascia medio alta in particolare, gli iPad di Apple si sono confermati i tblet più desiderati del mercato. Dallo scorso settembre però, l’arrivo dei nuovissimi Galaxy Tab S7 è stato visto come una validissima alternativa e l’ordine delle cose sembra essere cambiato.

Le declinazioni, come nella maggior parte dei casi sono due, la standard e la versione Pro, quest’ultima con un bellissimo schermo Amoled da 12,4 pollici di diagonale, in diretta concorrenza proprio con il 12.9 di iPad Pro. La struttura dei Tab S7 è in alluminio satinato unibody, lineare e molto pulita. Le cornici sottili danno maggiore spazio al display e la camera frontale, in questa versione, è stata riposizionata sul lato lungo; un vantaggio notevole quando utilizziamo il Tablet in associazione alla tastiera. Sulla parte posteriore, oltre al foro della fotocamera, Samsung ha realizzato un incavo con una banda magnetica che serve ad assicurare la S-Pen alla scocca. Sui bordi troviamo il pulsante di accensione, nel quale Samsung ha “nascosto” il sensore biometrico di sblocco, un connettore Usb-C, uno slot per la memoria SD esterna ed un connettore per la tastiera. 

In tema di display è sempre molto dura per la concorrenza e Samsung conferma la sua leadership. I Galaxy Tab S7 infatti si presentano entrambi con schermi a 120Hz di Refresh Rate e riproducono colori bellissimi; l’Oled montato sul Tab S7 Pro, con i suoi 2800x1752 pixel non teme confronti, sia per definizione delle immagini sia per luminosità.

I nuovi Tab S7 rappresentano per l’azienda sud coreana il top della categoria ed analogamente, i processori adottati sono il meglio che il mercato possa offrire al momento; ci riferiamo agli Snapdragon 865+ octa-core, con supporto alle reti 5G per le versioni con SimCard integrata. Il SoC è poi completato da 8GB di RAM e tagli di memoria che vanno da 128 a 512GB. Con una tale configurazione, le performance massime, anche nelle condizioni di utilizzo più intense, sono assicurate. Il sistema operativo rimane su base Android nella versione 10 con il quale, tramite il Google Play Store, è possibile accedere ad una innumerevole serie di App, specificamente studiate per l’interfaccia di un Tablet. Per aggiungere versatilità al dispositivo, specie quando è collegata la tastiera, Samsung ha reintrodotto DeX, un’interfaccia già vista in passato ma molto utile per coloro ai quali piace lavorare con una grafica familiare, simile a quella di Windows 10. La si può lanciare direttamente dalla Book Cover Keyboard tramite un tasto e può essere proiettata su una TV in modalità wireless. 

Il gruppo fotocamere consta di due sensori posteriori, da 13MP il principale e 8MP il grandangolo, e 5MP il sensore frontale. La batteria in dotazione è da 8000mAh per la versione standard e 10090 per la Pro e l’autonomia dichiarata dal costruttore si aggira intorno alle 15 ore. Entrambi i Tablet supportano la ricarica veloce a 45W ma nella confezione Samsung ha incluso un carica batterie da 18W.

Tre le colorazioni disponibili e prezzi che variano da 749 euro fino ai 1149 della versione Pro con modulo 5G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA