Galaxy Z Flip 5G, il pieghevole di ​Samsung diventa 5G

Giovedì 3 Settembre 2020 di Guglielmo Sbano

Il mercato della telefonia mobile continua a godere di un forte appeal tra i consumatori, tuttavia non sta attraversando il suo momento migliore. Gli analisti, in parte, attribuiscono questa flessione nelle vendite alla carenza di novità sufficienti a sollecitare la curiosità dei consumatori.

Le aziende del settore, naturalmente, sono consapevoli di questa stagnazione, per certi aspetti prevedibile, e da un po' di tempo sono fortemente concentrate alla ricerca febbrile di quello spunto tecnologico che permetterebbe di “staccare” la concorrenza. I filoni seguiti sono diversi ma tra questi, l’impiego degli schermi flessibili suscita un grande interesse, anche per il suo variegato campo di applicazione che va ben al di là dell’universo Mobile.

Samsung non è nuovo a questa tecnologia, già sperimentata con il Galaxy Fold prima e lo Z Flip lo scorso febbraio, quest’ultimo progettato con l’iconico Form Factor di chiusura a conchiglia. I risultati sono stati soddisfacenti, tanto da indurre l’azienda, a distanza di soli pochi mesi, a proporne una riedizione equipaggiata di modem per le connessioni ultraveloci alle reti 5G. 

Le linee compatte e innovative rendono il design dello Z Flip 5G decisamente accattivante; in aggiunta, la gamma dei colori disponibili con la riedizione, si arricchisce di due nuove tonalità, Mystic Bronze e Mystic Gray. Quando è chiuso, lo spessore dello Z Flip 5G raggiunge 15,4 mm che si dimezzano se lo apriamo; in questa posizione il display in vetro, grazie ad una sofisticatissima cerniera, si distende senza soluzione di continuità fino a toccare i 6,7 pollici di diagonale. I colori sono di qualità molto elevata, prerogativa dei pannelli Amoled di Samsung; inoltre, l’apertura a scatti ed una speciale ottimizzazione del software, consentono lo sdoppiamento dello schermo così da permettere, nello stesso momento, la fruibilità di contenuti diversi in modalità Multitasking ovvero, scattare selfie o effettuare videochiamate senza dover tenere in mano lo smartphone. 

Ricca la dotazione hardware che comprende un processore Snapdragon 865+, 8GB di RAM e 256GB di memoria per l’archiviazione dei dati non espandibile. Dal lato connettività lo Z Flip 5G è dotato di Bluetooth 5.0, Wi-Fi 6, sensore NFC e lettore di eSIM oltre a quello per le SIM standard. Esternamente troviamo un piccolo display per le notifiche ed una fotocamera composta da un sensore principale ed un grandangolare entrambi da 12MPX. La fotocamera frontale invece, fuoriesce dal display mediante un piccolo foto ed ha una sensibilità di 10MPX.

Il prezzo, 1.400 euro circa, è un tantino salato. Ma chi sceglie di acquistare un Galaxy Z Flip 5G lo fa nella consapevolezza di avere tra le mani un prodotto rivoluzionario, che anticipa quella che potrebbe essere la futura generazione di smartphone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA