Lotteria Italia, il Covid ha ridotto le vendite, ma stasera con Amadeus emozioni e milioni in arrivo

Mercoledì 6 Gennaio 2021
Lotteria Italia, il Covid ha ridotto le vendite, ma stasera con Amadeus emozioni e milioni in arrivo. I biglietti che hanno già vinto. Regolamento

Lotteria Italia falcidiata dal Covid, ma questa sera saranno comunque quasi 5 milioni gli italiani che guarderanno la tv per scoprire se sono diventati milionari. In prima serata su Rai1, alle 20.35, ecco Soliti Ignoti - Speciale Lotteria Italia, la puntata dello show condotto da Amadeus in cui verranno resi noti al pubblico i biglietti vincenti dei premi di prima categoria della Lotteria Italia. In palio fino a 5 milioni di euro, anche se questa edizione ha registrato un drastico calo dei tagliandi venduti pari a 4,6 milioni, il dato peggiore dal 1978, meno della metà dei 10 milioni stampati. Pensate solo ai biglietti che non sono stati venduti negli autogrill (da ormai un anno scarsamente frequentati) alcuni dei quali abbonati alla fortuna tanto da essere diventati meta di viaggi proprio con lo scopo di comprare un biglietto della Lotteria Italia. 

Questi i premi di prima categoria che saranno abbinati questa sera: primo premio 5 milioni di euro; secondo premio da 2,5 milioni; terzo premio da 1,5 milioni di euro; quarto premio da un milione di euro; quinto premio da 500.000 euro.

La possibilità di vincita

Ma quante possibilità ci sono di vincere i 5 milioni? Una su 11 milioni in quanto sono stati stampati 10 milioni di biglietti a cui va aggiunto un milione di digitali. Questo se saranno venduti tutti i biglietti stampati, il che, coem si è visto, è del tutto improbabile. Visto che ne sono stati venduti meno della metà le probabilità in pratica raddoppiano.

Intanto ecco i biglietti con i premi minori già estratti dall'ottobre scorso al 25 dicembre.

 

I biglietti vincenti da 20 mila euro già estratti


 

I biglietti vincenti da 10 mila euro già estratti

Una pesante riduzione che è la cartina al tornasole della crisi che ha travolto il settore giochi, pesantemente danneggiato dalle restrizioni introdotte dal governo Conte per limitare la diffusione del Covid. Due milioni in meno di biglietti venduti rispetto allo scorso anno (-31%), un "buco", come riporta Agipronews, da oltre 10 milioni di euro nelle casse statali per il tagliando che si specchia nella tradizione natalizia, capace di resistere a novità e tecnologia dell'industria del gaming, ma non alle forti limitazioni imposte dal governo per contrastare la pandemìa.

Più restrizioni, meno biglietti venduti

Nonostante il suo forte legame con il costume nazionale, dunque, anche la Lotteria Italia mostra le cicatrici dei cinque mesi di chiusura che si sono abbattuti sul settore retail (agenzie di scommesse, sale slot, Bingo): alla fine del 2020, il calo della spesa è del 43% e si traduce in una perdita di oltre 4 miliardi di euro per le entrate dello Stato.  A subire il colpo più duro - secondo i dati dell'industria del gaming - sono stati gli apparecchi (slot e Vlt), che dimezzano le giocate rispetto al 2019 (a 4,7 miliardi di euro), e le scommesse, con la spesa che a fine anno segna -36%. Male anche lotterie e Bingo, che hanno perso il 25%, fermandosi a 4,4 miliardi.

La chiusura della rete fisica ha "spostato" parte dei giocatori verso il canale online, ma - come è avvenuto per altri giochi - la versione "virtuale" non è riuscita a compensare le perdite neanche per la Lotteria, tradizionalmente legata a quei luoghi "di passaggio" dove si acquistano i tagliandi prima di partire.  Le limitazioni agli spostamenti introdotte durante le festività natalizie, poi, hanno dato il colpo di grazia. Con stazioni ferroviarie, autogrill e aeroporti desolatamente vuoti, si è volatilizzato un biglietto su tre: sono solo 4,6 milioni i tagliandi staccati quest'anno, per un incasso di 23 milioni di euro. Anche per la Lotteria Italia, quindi, il 2020 si conferma un annus horribilis: è il dato peggiore degli ultimi quarant'anni, ben lontano dai successi degli anni Ottanta-Novanta, quando le vendite superavano i 30 milioni e la Lotteria Italia era la regina incontrastata delle feste natalizie.

 

Meno giocate

 Ma non è solo la Lotteria Italia ad aver sofferto degli effetti della pandemia. Tutto il comparto del gioco legale in Italia, come rivela Agimeg, chiuderà l'anno in negativo a causa dei 165 giorni di chiusura delle attività, uno stop che avrà un impatto significativo sulla raccolta. Secondo le stime dei concessionari infatti il settore perderà circa il 25% degli incassi, con una raccolta stimata in 80/82 miliardi di euro, contro i 110 miliardi del 2019. La riduzione della raccolta, ripartita diversamente tra i diversi settori, avrà ripercussioni anche in termini di gettito erariale, con un calo di circa 4,5-5 miliardi. E se nel 2019 nelle casse dello Stato sono arrivati 11,5 miliardi, nel 2020 si prevede una quantità compresa tra i 6,5 e i 7 miliardi.

 

I biglietti venduti nel Lazio: Roma   1.035.340; Frosinone 142.660; Viterbo  60.230; Latina 43.920 Rieti 42.720

Il regolamento per ritirare i premi, che non sono tassati. I tagliandi integri e in originale devono essere presentati all'Ufficio Premi di Lotterie Nazionali S.r.l., Viale del Campo Boario 56/D, - 00154 Roma, o fatti pervenire, a rischio del possessore, al medesimo Ufficio Premi, indicando le generalità, l'indirizzo del richiedente e le modalità di pagamento richieste (assegno circolare, bonifico bancario o postale). I biglietti possono inoltre essere presentati a uno sportello della banca Intesa Sanpaolo; in tal caso la banca provvede al ritiro del tagliando vincente, integro ed in originale, ed al suo inoltro a Lotterie Nazionali S.r.l., rilasciando al possessore la ricevuta.

Lo show di Amadeus

Molti i personaggi dello spettacolo che si uniranno allo speciale Rai. Tra gli ospiti che raggiungeranno il Teatro delle Vittorie e che verranno coinvolti nel corso della serata ci saranno le attrici Valeria Fabrizi, Laura Chiatti, Elena Sofia Ricci (che domani torna su Rai1 con la sesta stagione della fiction Che Dio ci aiuti), l'attrice e cantante Serena Rossi, l'attore e cabarettista Biagio Izzo e il giornalista Alberto Matano.

Alcuni di loro parteciperanno al gioco in veste di concorrenti d'eccezione e, in caso di vittoria, devolveranno il montepremi in beneficenza all'Istituto Spallanzani di Roma, in queste ore impegnato con i risultati della sperimentazione del vaccino italiano anti-Covid. Altri, invece, si mescoleranno in modo imprevisto al cast delle identità da svelare e verranno successivamente coinvolti nel gioco dedicato alla Lotteria Italia.

Non mancheranno, inoltre, i momenti di spettacolo e di intrattenimento per festeggiare insieme il giorno dell'Epifania.

Per stabilire l'ordine dei biglietti destinati ai premi di primi categoria il gioco prevede una  gara  tra   cinque  personaggi  famosi  che  devono  riconoscere  il personaggio famoso nella fotografia  scatta quando era piccolo. Servono tre risposte esatte per vincere il round e procedere così all'abbinamento con il biglietto.

Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio, 07:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA