Pippo Baudo compie 83 anni (e 60 di tv): «Ho fatto tutto quello che volevo fare»

ARTICOLI CORRELATI
0
  • 1637
E' un monumento della tv italiana. Pippo Baudo compie il 7 giugno 83 anni di età e 60 di televisione. E la Rai gli dedica uno show in prima serata. «Il mio programma del cuore è Novecento, riuscimmo a coniugare cultura e spettacolo. Era inizialmente un esperimento nel pomeriggio di Rai3 ed è diventata una grande trasmissione. Tutti i più grandi venivano ospiti spontaneamente», ha detto Pippo Baudo nel corso della presentazione a Viale Mazzini, alla presenza del direttore dell'ammiraglia del servizio pubblico Teresa De Santis (in sala anche il presidente Rai Marcello Foa), della serata evento a lui dedicata: Buon compleanno... Pippo, lo show di Rai1 - in onda domani dalle 20.30 - dedicato ai 60 anni di carriera del conduttore.

Pippo Baudo, gli auguri di Al Bano: «Sei sempre stato un faro»

Gli ospiti che prenderanno parte all'evento saranno Al Bano e Romina Power, Lorella Cuccarini, Gigi D'Alessio, Ficarra e Picone, Fiorello, Giorgia, Michelle Hunziker, Jovanotti, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Giancarlo Magalli, Laura Pausini e Anna Tatangelo. Rispondendo alle domande dei cronisti, Baudo ha aggiunto: «Un programma che non sono riuscito a fare? Devo essere immodesto! Tutto quello che ho volevo fare, l'ho fatto! Grazie al cielo, mi hanno sempre accontentato. Non ho rancori, amarezze o rimpianti. Ho solo gioie. Se c'è qualcuno che mi ha deluso? Io faccio le cose per farle, se arriva la riconoscenza, è qualcosa in più. La riconoscenza non è nella natura dell'uomo. La riconoscenza è un brillante che ti arriva».

Lo show è stato registrato negli studi Fabrizio Frizzi di Roma. Ancora Baudo: «Questo cavallo facciamolo sempre camminare verso un avvenire sempre più forte. La Rai deve essere sempre la prima industria culturale di questo paese». Per Teresa De Santis, «l'identità del paese, la stabilisce il paese. Alla base del mio mandato, c'è l'andare alla ricerca di pezzi del paese. intercettare le varie diversità del paese. Non c'è un quadro unico, ci sono tanti dettagli del quadro». Pippo Baudo taglia una fetta di torta portata nella sala degli Arazzi di Viale Mazzini: «È la mia festa!».
Giovedì 6 Giugno 2019, 14:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP