Raf e Umberto Tozzi insieme sul palco di Baglioni: «Quando suonavamo la chitarra per rimorchiare»

Sabato 11 Dicembre 2021 di Eva Carducci
Raf e Umberto Tozzi insieme sul palco di àa: «Quando suonavamo la chitarra per rimorchiare»

«Una volta si rimorchiava davanti al falò, con le canzoni da spiaggia» racconta Claudio Baglioni a Uà - Uomo di varie età, con chitarra in spalla insieme a Raf Umberto Tozzi​ intonando le note dei Nomadi "Io,Vagabondo". Un percorso musicale tra i successi estivi che hanno segnato l'estate di molti italiani: «Avrei voluto nascere al mare» racconta Baglioni «Essere anche io uno della gente di mare, ma sono nato in città, a Roma». 

Pio e Amedeo con Claudio Baglioni a Uà: «Oggi per essere famoso devi fare i balletti su TikTok»

Prosegue così il repertorio delle canzoni che hanno segnato le estati italiane, e dopo i Nomadi arriva, da parte di Umberto Tozzi, l'omaggio a Lucio Dalla con 4 Marzo. Si passa poi a Sapore di SaleIo ho in mente te degli Equipe 84, La Canzone del Sole di Lucio Battisti e Gente di Mare, scritta proprio da Tozzi e Raf nel 1987. 

I tre si salutano ma Baglioni mette tutti in guardia: «Occhio a Raf al volante. Raffaele al volante pericolo costante!». Entra il pianoforte in scena ed è subito tempo di un nuovo ospite, Giuliano Sangiorgi

© RIPRODUZIONE RISERVATA