Sanremo 2019, Salvini chiama Mahmood dopo le critiche: «Mi sono sentito in torto»

FUNWEEK.IT - Se la vittoria di Mahmood al Festival di Sanremo 2019 fa ancora parecchio discutere, ci pensa Matteo Salvini a sedare gli animi degli italiani e chiamare direttamente il cantante dopo che il giovane è stato coinvolto in un’opera di strumentalizzazione socio-politica che ben poco ha a che fare con la musica.

Sanremo, Ginoble (Il Volo): «Alcuni giornalisti ci hanno chiamato per scusarsi»

Al quotidiano La Stampa ha fatto sapere di averlo raggiunto telefonicamente per spiegare la propria posizione: “È un ragazzo italiano che suo malgrado è stato eletto a simbolo dell'integrazione, ma lui non si deve integrare, è nato a Milano. Lo hanno messo al centro di una storia che non gli appartiene”. “Che questo ragazzo, per il quale mi sono sentito in torto tanto da chiamarlo sia stato usato dalla sinistra, ci sta” ha aggiunto il vice-premier prima di puntare il dito contro la giuria d’onore Foto@Kikapress/GettyImages
LEGGI ANCHE: -- La frecciata di Matteo Salvini ad Elisa Isoardi dopo quel post su Mahmood: 'Mi conosce e dovrebbe fare...'. Cosa ha dichiarato sulla sua ex
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 09:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP