Boom di prenotazioni per vaccinarsi in farmacia. Monicchi (Federfarma):
«E' importantante fare rete»

Martedì 30 Novembre 2021 di Aurora Provantini
Boom di prenotazioni per vaccinarsi in farmacia. Monicchi (Federfarma): «E' importantante fare rete»

TERNI - Da mercoledì 1 dicembre 26 farmacie private della provincia di Terni daranno un nuovo impulso alla campagna vaccinale anti Covid-19. «Più che mai in questa fase è fondamentale fare rete per combattere la pandemia» – dichiara Stefano Monicchi, segretario di Federfarma. «Le farmacie del territorio sono pronte ad affrontare un nuovo ciclo di somministrazioni di vaccino anti-Covid 19, consentendo alla popolazione di avere a portata di mano un punto strategico in più, considerato anche il rischio di code e sovraffollamento negli altri hub vaccinali, per rafforzare le proprie difese immunitarie nel contesto di gestione della pandemia». Da mercoledì, infatti, sia per le dosi booster (a cinque mesi dal completamento del ciclo vaccinale), sia per le prime e seconde somministrazioni agli over 18 (in ogni caso sempre ad esclusione dei soggetti fragili), i presidi sanitari territoriali con la croce verde aderenti alla campagna, 71 in tutta le regione e 26 a Terni (elenco consultabile all’indirizzo web umbria.federfarma.it alla sezione Servizi al Cittadino), accoglieranno gli utenti che hanno prenotato la somministrazione con vaccino Pfizer.

I dati: nelle prime cinque giornate di dicembre 977 umbri hanno scelto di vaccinarsi in farmacia, di questi 357  sono ternani. Numeri destinati ad aumentare nelle prossime settimane. «Già dallo scorso giugno le farmacie si sono calate, con il consueto spirito di servizio - dichiara Monicchi - nei rilevanti meccanismi della campagna vaccinale anti-Covid 19, vogliose come sempre di dare il proprio contributo in un’ottica di piena collaborazione con gli altri presìdi sanitari».

«Con le strategiche campagne effettuate tramite test sierologici, test antigenici, vaccinazioni ed inoltre con il supporto dato alla popolazione per la stampa gratuita dei green pass – sottolinea il segretario di Federfarma Umbria e Terni - i farmacisti hanno confermato la propria grande disponibilità ad essere parte integrante del sistema sanitario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA