Covid, un piano straordinario per 18mila vaccini al giorno

Venerdì 23 Aprile 2021 di Federico Fabrizi
Covid, un piano straordinario per 18mila vaccini al giorno

PERUGIA - Diciottomila vaccinazioni al giorno. È l’obiettivo che si pone il commissario all’emergenza Massimo D’Angelo se riuscirà a chiudere l’accordo con le associazioni di categoria per la somministrazione dei sieri anti-Covid anche nelle aziende. Una cifra enorme rispetto al ritmo attuale, intorno alle 3mila somministrazioni ogni 24 ore. Servirà, ovviamente, anche l’apporto di farmacisti e medici di famiglia. E c’è l’intenzione di ricorrere all’ esercito per le vaccinazioni degli over 80 nelle aree più isolate della regione. Ieri, intanto, è andato in scena il primo confronto tra Regione e associazioni di categoria. «Molte imprese hanno dato la loro disponibilità per usare gli spazi aziendali - spiega D’Angelo - l’interlocuzione è in corso, ovviamente avremo bisogno di forniture adeguate».
LE CONSEGNE
Proprio questo è il punto. Al momento, il magazzino delle aziende sanitarie umbre contiene approvvigionamenti per una settimana. Altre cinquemila dosi Astrazeneca sono state affidate ai medici di famiglia per somministrarle alla fascia di età 79-70 anni.
E ieri sono state consegnate 2500 dosi di siero Johnson & Johnson. La prossima consegna è in programma per martedì: 3300 dosi di Moderna e 1900 di Astrazeneca. Per la giornata di giovedì prossimo, invece, saranno consegnate 30mila dosi di Pfitzer. Le forniture dell’azienda statunitense dovrebbero procedere con la stessa cifra una volta la settimana. «Un ritmo di consegna che però possiamo considerare “di routine” - dice D’Angelo - ma che dovrà necessariamente essere modificato in considerazione dell’obiettivo straordinario di 18mila iniezioni al giorno».
25 APRILE” VACCINE DAY”
Intanto 5mila dosi sono state stoccate per il gruppo degli ultraottantenni. L’idea è di vaccinare domenica tutti - o quasi tutti - coloro che sono rimasti ancora fuori tra gli over 80.
«Il 25 aprile saranno anticipate le vaccinazioni di 5000 ultraottantenni prenotati per maggio e giugno - spiega l’assessore Luca Coletto nell’illustrare il vaccine day – si somministrerà il vaccino Moderna e gli appuntamenti verranno dati nel distretto sanitario di residenza». Ai destinatari verrà inviato un sms con indicazione del punto vaccinale in cui recarsi e l’orario dell’appuntamento. Per tutte le informazioni si potrà contattare tutti i giorni dalle 8 alle 20 il numero verde 800.192.835. I team vaccinali contatteranno i cittadini cui non è arrivata la notifica tramite sms, per confermare l’appuntamento. «Vogliamo accelerare nella vaccinazione degli over 80 e della popolazione a rischio – dice Coletto - e di seguito, con la vaccinazione delle categorie produttive si potrà far ripartire l’economia». Dal 26 aprile potranno essere riaperte anche le prenotazioni per i caregiver, che essendo in maggioranza “giovani” riceveranno il siero Pfitzer.
LE SOMMINISTRAZIONI
Nei centri umbri sono state somministrate complessivamente 254.181 dosi di vaccino anti-Covid delle 296.355 consegnate. Ad oggi l’82 per cento degli ultraottantenni risulta aver ricevuto la prima dose di vaccino o prenotato, per la categoria dei “fragili” la percentuale è al 77 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA