Perugia, il coronavirus fa saltare la festa di Umbria Jazz dedicata ai bambini cinesi

Lunedì 27 Gennaio 2020
PERUGIA - Il coronavirus fa saltare il Festival del jazz dedicato ai bambini cinesi. La manifestazione Cina-Italia era in programma dal 5 al 7 febbraio a Perugia per far conoscere ai bimbi dell'estremo oriente la bellezza della musica. Il programma prevedeva l'arrivo in Italia di studenti e insegnanti delle scuole di Pechino e Chongqing. Seppure provenienti da città non direttamente a rischio, i componenti della delegazione di "curiosi del Jazz" sono stati bloccati dalle restrizioni di viaggio decretate dal Ministero dell'Educazione e comunque in vigore in tutta la Cina.
Il festival è organizzato da vari enti locali umbri con Umbria Jazz  nell'ambito del progetto Uj4kids, nato con l'obiettivo di far conoscere la musica jazz ai più piccoli in giro per il mondo. «Esprimiamo piena solidarietà - fanno sapere da Uj - con l'impegno del Governo cinese e delle migliaia di operatori coinvolti in questa difficile battaglia contro il coronavirus. Siamo vicini ai bambini e agli insegnanti che non potranno essere a Perugia come previsto per dare vita a questo straordinario, gioioso esperimento di interscambio volto a ricercare ed esaltare il linguaggio comune della creatività e dell'arte posto a base del percorso educativo ed esperienziale dei giovani». © RIPRODUZIONE RISERVATA