Rissa a cinghiate e “di corsa”: il centro di Perugia diventa un ring

Sabato 12 Giugno 2021 di Egle Priolo
Una rissa in centro a Perugia (foto di repertorio)

PERUGIA - Una rissa in movimento, tra polvere, insulti, botte e cinture di pantaloni. Una furia in corsa lungo corso Vannucci. Che a raccontarla potrebbe sembrare un cartone animato di quelli di una volta, con pugni e calci che scappano fuori dal polverone che rotola in mezzo al salotto buono della città. È, invece, l'ennesima follia mista a violenza che si è scatenata in centro e per cui cinque giovani italiani sono stati denunciati per rissa. Cinque rintracciati della quindicina che ha partecipato all'esplosione di violenza, che ha animato il corso fino a piazza Italia nella notte tra giovedì e venerdì.

E per cui è stato necessario l'intervento della polizia, con il personale della squadra volante che, con l'ausilio anche della guardia di finanza, ha evitato decisamente conseguenze più gravi di qualche lieve ferita. I cinque ragazzi, di età compresa tra i 19 e i 21 anni, tre eugubini, un perugino e un napoletano, infatti, facevano parte del gruppo ben più folto che – secondo quanto riferito dalla polizia – ha iniziato a colpirsi violentemente nel corso di una rissa scattata per futili motivi. La discussione è iniziata in piazza IV Novembre ed è proseguita lungo tutto il corso: hanno iniziato a insultarsi sempre più pesantemente, per poi spintonarsi e colpirsi, rincorrendosi fino a piazza Italia.Alcuni giovani non si sono accontentati delle mani, ma hanno tirato fuori le cinte, per colpire gli avversari direttamente a cinghiate.
All'arrivo delle volanti (dirette dal commissario Monica Corneli), la quindicina di giovani si è allontanata in varie direzioni, cercando di disperdersi per i vicoli del centro storico. Alcuni hanno provato a raggiungere anche i giardini Carducci ma qui sono stati bloccati dalle forze dell'ordine. E le immagini del sistema di videosorveglianza hanno confermato che tutti i ragazzi successivamente raggiunti e fermati erano stati parte attiva nella rissa, partita appunto tra due gruppi di giovani, il primo composto da ragazzi residenti nel Perugino e l'altro da residenti nel comune di Gubbio. I giovani, tutti privi di precedenti di polizia, sono stati denunciati per i reati di rissa aggravata, lesioni e possesso di oggetti atti ad offendere. Inoltre a carico di due ragazzi eugubini e un terzo perugino ma residente in altro comune sono stati disposti i fogli di via obbligatori con divieto di ritorno a Perugia. Tutti, anche grazie all'intervento tempestivo della polizia e della guardia finanza, hanno per fortuna riportato solo lievi escoriazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA