Scuola, ecco i nuovi segretari: ventata di gioventù con molti “under 40”

Mercoledì 5 Agosto 2020 di Remo Gasperini

Era successo con il concorso dei dirigenti scolastici, si è ripetuto con quello per gli amministrativi: i nuovi segretari-dirigenti migliori della scuola sono gli umbri. Lo si deduce dalle freschissime graduatorie pubblicate dall’Usr delle Marche «cui era affidata la gestione del concorso, per esami e titoli, per l’accesso al profilo professionale di Dsga anche per le regioni Umbria e Abruzzo». In concreto, detto che il punteggio più alto (59 punti) l’ha ottenuto la giovanissima Annalisa Bargelli (classe 1988), sono ben venti i nuovi segretari che hanno raggiunto una votazione di cinquanta e più. E c’è un altro aspetto significativo: l’età media dei 54 vincitori e degli altri 4 idonei è molto bassa visto che ben 32 sono addirittura under 40. Tra tutti spiccano Francesco Micillo che ha 25 anni, Giulia Conti che ne ha 26 e Agnese Costantini che con i suoi 27 anni si è piazzata al secondo posto con 58,5 punti. Anche tra i quattro che hanno superato le prove, ma dovranno attendere che la graduatoria dei vincitori sia esaurita, ci sono due under 30. Il bando di concorso ha previsto per l’Umbria 45 posti di cui 13 riservati “al personale Ata di ruolo in possesso dei requisiti per l'accesso al concorso”, in pratica si tratta degli assistenti amministrativi laureati che hanno fatto funzioni da Dsga per almeno tre anni. Tra i vincitori di concorso dell’Umbria i posti accantonati sono avanzati perché solo sette sono risultati in possesso dei requisiti indicati per la riserva: Barbara Bagliani in servizio presso IC Assisi 3, Nadia Gildoni (IC Perugia 9), Elena Landi (IC Perugia 5), Milena Disdetti (Liceo Pieralli Perugia), Corinna Giacalone (IC Perugia 1), Silvia Vinti (Liceo Marconi Foligno), Maddalena Bartoloni (IC Foligno 3). Ora, trascorso il tempo per eventuali ricorsi, scatterà la fase delle nomine. Le assunzioni, secondo quando prevede il bando, andranno fatte sui posti liberi negli anni scolastici 2018-19, 2019-20 e 2020-21 il che significa che dei 45 previsti ne saranno assunti i due terzi, cioè 30; gli altri quindici saranno assunti il 1° settembre 2021. Insomma anche per chi ha vinto ci sarà ancora da tirare il collo, a meno che tra tutti i promessi stanziamenti non ci scappi anche qualcosa per la copertura di tutti i posti messi a concorso. Ma la coda degli incarichi a facenti funzioni resterà ancora lunga. I VINCITORI Questo il dettaglio dei vincitori di concorso e idonei: Annalisa Bargelli 59; Agnese Costantini 58,5; Elena Raiola 56,7; Francesca Monsignori 56,2; Barbara Bagliani 54,5, Nadia Gildoni 54,3, Laura Caprari 54,15; Valentina Piernera 53,65; Elena Landi 53,3; Giulia Binaglia 53,3; Silvia Vitali 53,2; Maria Carmela Fabbri 52,6; Stefano Cesarini Giovannelli 52,35; Sara Cagnano 52; Sofia Mariotti 51,75; Milena Disdetti 51,55; Ilaria Molinari 50,8; Giuliana Fioretti 50,1; Sara Sbardella 50; Roberta Dipace 50; Francesco Micillo 50; Corinna Giacalone 49,95; Giulia Conti 49,5; Francesca Bernicchia 49,2; Elisa Carigi 49,15; Silvia Vinti 48,5; Andrea Orlandi 48,35; Isabella Franchi 48,35; Elisa Molari 48,3; Margherita Listante 48,15; Alessio Ricci 48; Stefano Covarelli 47,9; Silvia Liviabella 47,8; Silvia Fratini 47,7; Ilaria Cipriani 47,3; Francesca Simoni 47,2; Federica Copponi 46,9; Giulia Vinti 46,7; Roberta De Simone 46,2; Francesca Venanzi 46,2; Elisabetta Santi 46,1; Rosa Angiolillo 46,05; Sara Malatesta 46; Letizia Nizzi 45,8; Giorgio Orlacchio 45,7; Antonio Pietroluongo 45,6; Nicoletta Rosadi 45,5; Francesca Casella 45,25; Michela Cianfichi 45; Maddalena Bartoloni 44,8; Rosaria Galvagno 44,8; Francesco Santacroce 44,6; Pasquale Nino Centofanti 44,5. Hanno superato le prove concorsuali Sabrina Radici 44,5 Maria Michela Pagliari 44,2; Sara Giacometti 43,7; Francesco Ciardo 43,6

© RIPRODUZIONE RISERVATA