«Non rientrate in Umbria
dalle zone rosse»
L'invito delle istituzioni

Domenica 8 Marzo 2020
«Non rientrate in Umbria dalle zone rosse» L'invito delle istituzioni

«Per ragioni sanitarie s’invitano gli Umbri che si trovano nelle zone rosse individuate nel DPCM 8 marzo 2020 a non rientrare nei propri comuni di residenza se non per cause di forza maggiore». Lo comunica Palazzo Spada. «Qualora rientrino dovranno comunque segnalare il rientro al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta. Si consiglia - prosegue la nota - inoltre di valutare la possibilità di sottoporsi ad una quarantena volontaria presso il proprio domicilio. Agire con responsabilità servirà a non vanificare il lavoro di quanti da settimane si stanno adoperando per contenere i rischi anche a tutela della vostra salute e quella dei vostri cari».

Di seguito l'elenco delle nuove "zone rosse": REGIONE LOMBARDIA; PROVINCIA DI MODENA; PROVINCIA DI PARMA;  PROVINCIA DI PIACENZA;  PROVINCIA DI REGGIO EMILIA;  PROVINCIA DI PESARO E  URBINO; PROVINCIA DI RIMINI; PROVINCIA DI ALESSANDRIA; PROVINCIA DI ASTI;  PROVINCIA DI NOVARA; PROVINCIA DI VERBANIA/CUSIO/OSSOLA; PROVINCIA DI VERCELLI; PROVINCIA DI PADOVA;  PROVINCIA DI TREVISO; PROVINCIA DI VENEZIA.

Ultimo aggiornamento: 14:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche