Umbria arancione, ma arrivano 30 zone rosse. Il ruolo delle varianti. Ecco i comuni a rischio

Sabato 6 Febbraio 2021 di Luca Benedetti
Controlli a Perugia durante il lockdown

PERUGIA - L’Umbria resta arancione, ma almeno trenta comuni da lunedì saranno rossi perché lì il virus colpisce in maniera più forte e perché le varianti, inglese e brasiliana, moltiplicano la velocità del contagio.
L’annuncio delle mosse della Regione l’ha dato la presidente Donatella Tesei, ieri pomeriggio, in videoconferenza da palazzo Donini. «Sono momenti dolorosi per tutti - ha detto la presidente- ma dobbiamo tranquillizzarci visto che...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 19:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA