«L'uomo non è il despota della natura, ma solo il suo amministratore», Sos del Papa sul futuro della terra

Giovedì 3 Settembre 2020

Città del Vaticano - «Se l'uomo ha il diritto di fare uso della natura per i propri fini, non puo' in alcun modo ritenersi suo proprietario o despota, ma solamente l'amministratore che dovra' rendere conto della sua gestione». Papa Francesco torna al cuore dell'enciclica Laudato Sì e ricevendo un gruppo di esperti che collaborano con la Conferenza dei Vescovi di Francia ha ripetuto i concetti base di questo testo magisteriale. «Siamo parte di un'unica famiglia umana, chiamati a vivere in una casa comune di cui constatiamo, insieme, l'inquietante degrado».

Gli ultimi dati sul riscaldamento globale sono impressionanti: la Terra ha perso 28.000 miliardi di tonnellate di ghiaccio in meno di 30 anni. La delegazione francese ha viaggiato da Parigi a Roma in treno e su strada per dare il buon esempio, visto che l'impatto degli aerei nell'atmosfera è decisamente nocivo. Tra i membri ricevuti dal pontefice c'era anche l'attrice Juliette Binoche. A Le Figaro aveva anticipato di avere intrapreso questo viaggio «con spirito di apertura e senza preconcetti per dire al Papa tutto quello che facciamo e per ascoltare quello che vuole dirci sull'ecologia. Lo vedo come un momento di condivisione. Ho letto l'Enciclica Laudato Si sull'ecologia ed è stata una boccata d'aria fresca per me».

Con lei c'erano Audrey Pulvar, vicesindaco di Parigi, responsabile dell'agricoltura, dell'alimentazione e dei cortocircuiti, Valérie Cabanes, avvocato internazionalista, che chiede il riconoscimento del reato di ecocidio e dei diritti della natura, Maxime de Rostolan e sua moglie, fondatrice di Fermes d'avenir, Blue Bees et Communitrees, il gesuita Gaël Giraud e Pablo Servigne, ricercatore e autore, il cui libro Comment tout peut s'effondrer è stato un punto di riferimento nel 2015.

Dal Papa è arrivato anche Éric de Moulins-Beaufort, presidente della Conferenza episcopale francese. Questo prelato che si sposta quasi sempre in bici aveva dedicato l'ultimo incontro annuale dei vescovi a Lourdes al tema del clima e dell'ecologia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA