Il cardinale Pell: «Nei 13 mesi di prigione Dio era con me, ho pregato per amici e nemici»

Giovedì 16 Luglio 2020 di Franca Giansoldati
Il cardinale Pell: «Nei 13 mesi di prigione Dio era con me, ho pregato per amici e nemici»

Città del Vaticano - «Non mi sono mai sentito abbandonato da Dio, sapendo che il Signore era con me, anche se non capivo bene cosa stesse facendo per la maggior parte di quei tredici mesi. Per molti anni avevo predicato la sofferenza che anche il Figlio di Dio ha sperimentato su questa terra, e io stesso ero consolato da questo fatto. Quindi, ho pregato per amici e nemici, per i miei sostenitori e la mia famiglia, per le vittime di abusi...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA