Kim Jong-un invita Papa Francesco a Pyongyang

di Franca Giansoldati

Città del Vaticano – La notizia arriva dal «Korea Times», il più antico dei quotidiani in lingua inglese pubblicati nella Corea del Sud. Il leader Kim Jong-un della Corea del Nord ha ufficialmente invitato Papa Francesco a visitare la capitale Pyongyang. Un gesto impensabile solo fino a qualche anno fa. Kim ha fatto sapere al pontefice di essere pronto a mostrargli che la sua nazione comunista è pronta a riservargli un grande benvenuto. L'invito verrà formalmente proposto al Papa, in Vaticano, tramite il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in che è atteso nel Palazzo Apstolico il prossimo 13 ottobre.

A riferirlo è il portavoce presidenziale Kim Eui-kyeom. Il presidente coreano Moon è prossimo a partire per un viaggio diplomatico in Europa dove toccherà le maggiori capitali europee. «Potrebbe essere un passaggio di grande interesse per la pace» nella penisola coreana. Nel 2014 Papa Francesco ha visitato Seoul. In quell'occasione iniziarono primi incoraggiamenti per facilitare un percorso di pace tra le due Coree. Un argomento che Bergoglio ha affrontato in diversi discorsi durante il suo soggiorno nella penisola. In Vaticano stamattina nessuno ha voluto commentare il significato di questo invito, né se questo significa l'avvio di un impegno vaticano per una mediazione, sfruttando la via della moral suasion papale. Il cardinale Pietro Parolin, però, mercoledì 17 alle ore 18 celebrerà una messa solenne a San Pietro per la pace della penisola coreana nella basilica di San Pietro alla quale parteciperà lo stesso Presidente Moon.

 
Martedì 9 Ottobre 2018, 11:24 - Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 11:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP