Terme a costo zero? C'è solo l'imbarazzo della scelta

Domenica 5 Aprile 2015

Fumi benefici, sorgenti d’acqua naturale e relax per il corpo e la mente. Non è necessario spingerci chissà dove, tantomeno investire un capitale per poter godere del benessere delle acque termali nel nostro paese. Se costose Spa e lussuose piscine con idromassaggio stanno sempre più diventando meta di svago nei nostri weekend, perché non provare il fascino di vasche e cascate naturali scavate nella roccia, ricche di importanti proprietà e soprattutto, gratuite?

In provincia di Viterbo le terme di Bagnaccio, immerse nella natura e in aperta campagna, sono sicuramente le più conosciute e le più affascinanti. Qui, oltre al relax, si può godere di un panorama niente male.

Le Terme del Bullicame presentano una portata elevata dell’acqua che rende impetuoso lo sgorgare di questa dal cratere. La presenza di un fango benefico nella piscina più piccola da cui fluisce l’acqua più calda completa l’atmosfera da centro benessere naturale.

Le Piscine Carletti, a 3 km da Viterbo, con i loro 58 gradi di temperatura e una limpidezza senza precedenti sono destinazione soprattutto notturna dei pochi conoscitori.

In Toscana è impossibile non nominare i Bagni di San Filippo, ai piedi del Monte Amiata, frequentati soprattutto dai locali dei dintorni. Pozze e piccole cascate raggiungibili attraverso un sentiero nel bosco e caratterizzate da una formazione calcarea, con acqua che varia dai 30 ai 40 gradi.

Petriolo è famosa soprattutto per l’azione curativa ed altamente benefica delle sue acque ricche di minerali, mentre a Bagno Vignoni, lungo il fiume Orcia, è possibile bagnarsi accedendo ad una piscina dall’acqua sulfurea. All’interno del borgo, nella piazza principale del paese, è presente una vasca termale nella quale però, per questioni di decoro, è vietato immergersi anche se qualcuno continua a farlo di nascosto.

San Casciano, in provincia di Firenze, è un piccolo complesso di vasche romane molto affascinanti e vicino Saturnia, costosa meta di lusso nel settore benessere, si trovano anche le Cascate del Mulino e i gradoni di Manciano, imperdibili e ovviamente, gratuite.

La Lombardia non è da meno con le Terme del Bormio, in provincia di Sondrio: quando d’inverno le montagne innevate fanno da cornice, lo spettacolo è unico. La Sardegna in ultimo, può vantare le antiche Terme Fordongianus, vicino Oristano. Sorte accanto ad un sito archeologico romano presentano vasche in cui le temperature più elevate vengono mitigate da acqua più fredda, rendendo la permanenza ancora più piacevole.

Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 08:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA