Toscana e Mondiali di ciclismo: dove pedalare, cosa vedere

Mercoled├Č 18 Settembre 2013 di Ettore Pettinaroli
Atleti azzurri in riciognizione sul percorso dei Mondiali

SarÓ Firenze il cuore dei Campionati del mondo di ciclismo che si disputeranno dal 21 al 29 settembre. La linea del traguardo di tutte le competizioni sarÓ piazzata presso il Mandela Forum e le gare in linea vivranno i momenti decisivi lungo un circuito di 16,5 km che dal capoluogo toscano sale a Fiesole e che dovr├á essere ripetuto per un numero variabile di volte a seconda delle categoria.

I percorsi iridati per├▓ interesseranno buona parte della Toscana. Le gare partiranno anche da Lucca, Montecatini Terme e Pistoia attraversando luoghi particolarmente adatti alle escursioni in bici.

Primo tra tutti il Montalbano, il sistema collinare che separa Pistoia da Vinci e l'Empolese. Per quanto sia di modesta altitudine ├Ę la montagna sacra dei ciclisti toscani che possono raggiungere i 340 metri di quota di San Baronto da almeno quattro strade differenti. In vetta si fa sosta al baretto dei ciclisti dove non di rado capita di sedersi accanto a campioni del pedale in allenamento: si fa incetta di autografi, consigli tecnici e, in questa occasione, anche di pronostici da insider. Un facile anello a pedali parte da Lamporecchio, la patria dei brigidini, le sfiziose sfoglie all'anice di cui si fa incetta alla fine del tour. Costeggiando su strade piuttosto strette il versante occidentale del Montalbano si arriva in 5 km a Vinci, con il suo Museo Leonardiano dove sono esposte centinaia di riproduzioni delle invenzioni di Leonardo, bicicletta compresa. Da Vinci si sale in 10 km - molto facili - a San Baronto da dove si scende a Casalguidi e poi a Pistoia passando davanti al Monumento al ciclista posto accanto alla strada poco dopo l'inizio della discesa.

Altrettanto gratificante ├Ę il percorso in provincia di Lucca disegnato dall'ex campione Michele Bartoli e segnalato in permanenza da appositi cartelli. Si chiama Biogiro Gesam e parte dal suggestivo borgo di Montecarlo. Oltrepassate Altopascio e Capannori, si entra nella zona delle Ville storiche della Lucchesia passando accanto alla Villa Reale di Marlia circondata da uno splendido Parco, alla seicentesca Villa Mansi di Segromigno in Monte e a Villa Torrigiani nella frazione di Camigliano, solo per citare le pi├╣ note. Da qui si torma al punto di partenza passando per San Martino in Colle.

Pi├╣ lungo e impegnativo, ma di grande gratificazione, ├Ę il circuito che si svolge sulle prime pendici dell'Appennino pistoiese. Partendo dalla sontuosa Piazza del Duomo di Pistoia si raggiunge senza difficolt├á Montecatini Terme dove ├Ę piacevole pedalare tra gli edifici liberty e nel Parco delle Terme. Riempita la borraccia con la taumaturgica acqua del posto si prosegue alla volta di Pescia, storica cittadina con un bel centro storico dove inizia il tratto pi├╣ severo dell'itinerario. Dalla frazione di Pietrabuona si sale per 12 km fino a Marliana pedalando su una strada ampia dalle pendenze costanti e poco trafficata. Dall'innesto con la Statale appena a monte del borgo medievale di Marliana si continua, all'ins├╣ ma con pendenze pi├╣ dolci, fino a Prunetta (958 m.slm), la ┬źCima Coppi┬╗ dell'itinerario. Qui finisce la fatica. Una tortuosa discesa di 4 km porta al Valico delle Piastre (740 m slm), altro luogo simbolo dei cicloturisti toscani. Poi la strada si allarga e ci si tuffa senza quasi mai pedalare su Pistoia che dista altri 14 km.

Per informazioni su giorni e orari di gara, percorsi e biglietti per il circuito finale: www.toscana2013.it

I NOSTRI CONSIGLI

Grotta Giusti Resort Golf & Spa, Monsummano Terme (PT), tel. 0572 90771. www.grottagiustispa.com;

Propone un pacchetto per cicloamatori di cinque giorni con quote da 537 euro a persona comprensive di: noleggio bici, possibilità di visita guidata in bicicletta al Padule di Fucecchio e Montecatini, accesso gratuito alle piscine termali con idromassaggi e al centro fitness e un bagno di vapore nella grotta naturale termale .

Best Western Rivoli, Via della Scala 33, Firenze; tel. 05527861; www.bestwesternhotelrivoli.it; doppia da 140 euro a notte.

Quattro stelle ricavato da un ex convento francescano a 250 metri dalla Stazione di Santa Maria Novella.

Il Santo bevitore

via di Santo Spirito 66r, Firenze; tel. 0552302820; www.ilsantobevitore.com; chiuso domenica sera; Prezzo medio 38 euro.

Locale elegante ma adatto anche alle famiglie per la qualità dei prodotti e i prezzi mai esagerati. Qui si gusta l'autentica Pappa al pomodoro, senza dimenticare il flan di ricotta con crema di radicchio rosso e la groppa di manzo con dadolata di porcini.

La Bottegaia, Via del Lastrone 17, Pistoia, tel. 0573365602; www.labottegaia.it/osteria/it Prezzo medio: 30 euro

Piatti realizzati in massima parte con prodotti del territorio e dei Presidi Slow Food. Squisiti il Lampredotto in bianco con salsa verde, il tortino d’asparagi e fonduta di pecorino, i bocconcini di cinghiale con olive e spinaci.

Ultimo aggiornamento: 24 Settembre, 12:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA