Colosseo, Pompei e Uffizi: ecco quando si entrerà gratis

Domenica 24 Febbraio 2019 di Laura Larcan
Colosseo, Pompei e Uffizi: ecco quando si entrerà gratis
Pompei celebrerà il 30 marzo l'inizio degli scavi ufficiali avviati oltre tre secoli fa, e festeggerà il 24 ottobre come la nuova data dell'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. aggiornata sulla base delle recenti scoperte. Il Colosseo, da parte sua, renderà omaggio ai patroni di Roma San Pietro e Paolo, il 29 giugno. E gli Uffizi scaveranno nel cuore della loro storia, dal 24 marzo nascita di Francesco I de' Medici fondatore della collezione, al 31 ottobre in memoria del patto di famiglia stretto dall'ultima discendente medicea Anna Maria Luisa che vincolò i capolavori a Firenze.

Un pizzico di folklore, una vena aneddotica, un'aura di tradizione, ma anche tanta strategia sui flussi turistici. Le tre istituzioni culturali top d'Italia, le più visitate da sempre, hanno messo a punto il personale calendario dell'avvento a costo zero, le venti giornate di gratuità spalmate per il 2019 come da direttiva del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli che punta a fare dei nuovi ingressi senza ticket il suo cavallo di battaglia.

IL DECRETO DELLA DISCORDIA
Il decreto a lungo dibattuto negli ultimi mesi, che punta a rivoluzionare il sistema fisso delle prime domeniche gratuite del mese per musei e siti statali lanciato dall'ex ministro Dario Franceschini, entrerà in vigore il 28 febbraio. E martedì Bonisoli è pronto a lanciare la nuova campagna di promozione. I venti bonus per godersi senza biglietto arte, archeologia e storia, sono stati messi a punto. Criteri personalizzati per ciascun museo del Mibac, a partire soprattutto dalle istituzioni big promosse dal 2015 alla gestione autonoma. E non solo. L'unico punto in comune, che sincronizza le giornate gratuite, riguarderà l'imminente settimana della cultura gratis dal 5 al 10 marzo e le prime domeniche del mese limitate alla bassa stagione turistica (da ottobre a marzo). Da mettere in agenda, subito, il 3 marzo allora. Un calendario sperimentale che già dal prossimo anno potrebbe ricambiare.

Aderisce ad entrambe le soluzioni, intanto, il parco archeologico del Colosseo, che aggiungerà altre giornate ad hoc con ingresso free (9 maggio, 5 e 29 giugno, 23 settembre, 4 ottobre, 4 novembre). Inoltre, come aveva annunciato la direttrice Alfonsina Russo, si punterà molto sulle fasce orarie gratuite: l'ultimo giovedì di maggio e giugno (30 maggio, 27 giugno) e da settembre a novembre (26 settembre, 31 ottobre, 28 novembre) per le ultime tre ore di apertura del parco. Nella pole position della cultura italiana, anche Pompei (con direzione ad interim della Russo in attesa della nomina del direttore per aprile) mantiene le prime domeniche del mese gratuite da ottobre a marzo, e inserisce, tra le altre, il 30 marzo (inizio nel 1748 degli scavi ufficiali), 8 maggio (festa patronale), 8 giugno (compleanno di Giuseppe Fiorelli, l'archeologo primo soprintendente del sito nel 1850, autore dei famosi calchi), 14 febbraio (San Valentino), 25 aprile e 24 ottobre (nuova data eruzione del 79 d.C.).

LE SCELTE DI FIRENZE
Alle sei domeniche, gli Uffizi di Eike Schmidt, aggiungono dodici date di accesso libero articolate in tre tipologie. «Diversificare il calendario della gratuità può avere risultati più virtuosi - spiega Eike Schmidt, direttore degli Uffizi - Un problema che si verificava è che nelle stesse domeniche gratis, i grandi musei finivano per attrarre comunque pubblico, a danno dei piccoli musei e del turismo locale. Inoltre, la folla di turisti stranieri scoraggiava il pubblico italiano e dei residenti. Sono convinto che se i grandi musei di Roma, Napoli, Pompei, Firenze, Venezia, avranno gratuità diverse, sarà a favore dei residenti. Non solo. le date personalizzate possono avere un peso anche identitario per il museo. Molte date infatti attingono alla storia della città: impararle a memoria ha un valore civico».

GLI ALTRI
Nel panorama nazionale, alcuni musei meno assediati dal turismo di massa, manterranno l'abitudine consolidata delle prime domeniche del mese, completando il carnet annuale con date proprie. Così a Roma Palazzo Barberini (7 e 25 aprile, 5 maggio, 2 e 29 giugno, 7 luglio, 4 agosto, 1 settembre), Pinacoteca di Brera a Milano (25 aprile, 15 agosto), il Museo archeologico di Reggio Calabria, dimora dei Bronzi di Riace. E c'è chi personalizza, come la Galleria Borghese (gli ultimi tre turni di ogni secondo mercoledì del mese il 25 aprile, l'1 maggio). E il parco di Ostia Antica (17 marzo, 7 aprile, 25 aprile, 9 maggio giornata della pace, 2 giugno, 5 e 20 ottobre, 3 dicembre).Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio, 12:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA