Caro energia, bolletta da un milione per imprenditore campano: «Una morte annunciata, la politica non ha mosso un dito»

Video
EMBED

(LaPresse) Il caro energia minaccia il settore agroalimentare con bollette salatissime che gli imprenditori si troveranno a pagare nei prossimi giorni. È questo il caso di Francesco Franzese, amministratore delegato dell'azienda di conserve 'La Fiammante', che dovrà sborsare circa 978mila euro per coprire i costi del metano consumato in soli 15 giorni di lavoro durante il mese di luglio. "Io mi sento abusato, perché questa è una morte annunciata. Se ne parla da 8 mesi ma non si è fatto nulla. Si è discusso anche di porre un tetto al prezzo del gas, ma nulla si è mosso", ha dichiarato Franzese ai microfoni di LaPresse. "Quest'anno, oltre al caro energia, abbiamo dovuto affrontare anche la siccità, che ha comportato una riduzione della produzione di circa il 20%. Tutto ciò ricadrà sul consumatore che si ritroverà a pagare 1,30€ per una passata di pomodoro che prima costava 70 centesimi", ha concluso.