Mafia, estorsioni e business a Catania: 23 misure, sequestrati 20 milioni

Lunedì 20 Gennaio 2020
video
La Finanza e i Carabinieri di Catania hanno eseguito un'ordinanza di misure cautelari nei confronti di 23 persone, dieci in carcere, cinque agli arresti domiciliari e otto destinatari di misure interdittive, indagate, a vario titolo, per associazione mafiosa. Si tratta di un colpo al clan mafioso Mazzei di Cosa Nostra. Le accuse a vario titolo riguardano la commissione di estorsioni, intestazione fittizia di beni, utilizzo ed emissione di fatture false, omesse dichiarazioni, distruzione e occultamento di documentazione contabile, sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte, sottrazione al pagamento delle accise e autoriciclaggio. Gli accertamenti patrimoniali hanno consentito di tracciare beni sequestrabili per circa 20 milioni di euro, tra i quali quote societarie e/o la titolarità di dieci imprese commerciali (titolari, tra gli altri beni, di sette distributori stradali), otto fabbricati, un terreno, un motoveicolo e sei rapporti bancari. © RIPRODUZIONE RISERVATA