Coronavirus, la ricetta on line della pizza di Servidio diventa fenomeno social

EMBED
La reclusione forzata a casa a causa dell’emergenza coronavirus spinge sempre più italiani a dedicarsi a una delle maggiori passioni del Bel paese: la cucina. Tutti ai fornelli, allora, per regalarsi qualche ora di spensieratezza e una piccola coccola che rappresenti conforto per il palato e per il cuore. Una delle preparazioni casalinghe più in voga in queste settimane è sicuramente la pizza. Lo dimostra anche il fatto che il lievito sia diventato davvero introvabile nei supermercati. Gente comune, personaggi noti del mondo dello spettacolo e grandi nomi del mondo della pizzeria e della panificazione, tutti con le mani in pasta per preparare il piatto italiano più famoso al mondo.

Alessandro Servidio, mastro pizzaiolo e istruttore di panificazione di Reggio Emilia, ma campano di nascita, titolare del ristorante Ale’s Pizza & Food, nei giorni scorsi ha voluto condividere con i suoi follower una gustosa e facile ricetta pensata per realizzare rigorosamente a casa una pizza da dieci e lode.

Il tecnico reggiano, già vincitore dell’Italian Tv Awards 2019 e del Lifestyle Award 2020 categoria Tv e Food, ha conquistato l’attenzione e i cuori degli internauti sfondando il muro dei due milioni e mezzo di visualizzazioni. Un risultato straordinario, un record di views che conferma la voglia di pizza di tanti connazionali costretti a casa in queste settimane così complicate e il talento del giovane maestro pizzaiolo originario di Pompei che da mesi è al centro dell’interesse dei media italiani. Nei prossimi giorni Servidio continuerà a produrre contenuti social con nuove gustose ricette, convinto che possa essere il modo migliore per rimanere vicino ai suoi storici clienti e ai suoi nuovi numerosissimi estimatori. È già online sulla sua pagina Facebook e su quella Instagram il suo tutorial per la realizzazione di un fragrante e appetitoso pane casalingo. «L’affetto e l’interesse davvero incredibili manifestatomi dagli internauti dimostra ancora una volta come la cucina, eccellenza italiana, possa essere un’importante valvola di sfogo di tensioni e stress in questo periodo così difficile. Un modo per tenere occupata tutta la famiglia attraverso la preparazione di un piatto che ‘profuma’ di casa, di radici, di affetti e tradizioni», spiega Servidio.