Il bidet può salvarci dai danni all'ambiente: cosa dovresti fare ogni giorno

EMBED
Un articolo del Washington Post ha evidenziato l'interesse crescente del popolo americano verso il bidet, un dispositivo per l'igiene intima già ampiamente utilizzato in Italia da secoli. In un Paese come gli Stati Uniti, dove il consumo annuale di carta igienica è elevato e comporta uno spreco significativo di risorse naturali, l'adozione del bidet potrebbe portare benefici ambientali ed economici rilevanti. In USA, infatti, i cittadini consumano in media 141 rotoli di carta igienica all'anno. In Italia, consumiamo circa 70 rotoli a testa e il bidet è sempre stato considerato uno standard nelle case e negli alberghi. L'aumento delle vendite online di bidet suggerisce un cambiamento di mentalità verso comportamenti più sostenibili. Inoltre, esistono accessori come il rialzo per bidet, progettati per migliorare l'accessibilità e il comfort durante l'uso, che contribuiscono ulteriormente alla riduzione dell'impatto ambientale, consentendo un minore consumo di carta e acqua. Un'azienda statunitense, Tushy, offre un'opportunità di lavoro insolita: cercano un tester per i loro prodotti, che includono bidet, con un compenso di 10.000 dollari per un impegno minimo di 90 giorni. L'obiettivo è proprio quello di sensibilizzare sull'importanza dell'igiene personale e sull'utilizzo dei bidet. Per ridurre l'impatto ambientale legato all'igiene personale, quindi, è consigliabile utilizzare il bidet anziché la carta igienica, poiché questa scelta comporta diversi benefici ambientali. Photo credits: Shutterstock music by Korben MKdB

Leggi anche:-- La carta igienica fa male? Ecco perché > dovresti limitarne l'uso. Attenti a usarla così