Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Shanghai in lockdown, le strade deserte della città cinese

Lunedì 18 Aprile 2022
Video

Le catene di approvvigionamento devono essere stabilizzate nel mezzo delle turbolenze causate in Cina dai lockdown per contrastare l'ondata di Covid-19: il vicepremier Liu He, parlando a una riunione sulla logistica nazionale, ha chiesto il rilascio di pass nazionali per consentire ai camion merci di viaggiare attraverso il Paese sulla base di una gestione a circuito chiuso e di test dell'acido nucleico effettuati entro le 48 ore. In questo scenario, i governi locali devono aiutare le aziende chiave a tornare alla loro piena operatività, ha aggiunto Liu, nel resoconto della Xinhua. I focolai diffusi di variante Omicron stanno colpendo le supply chain cinesi, intasando autostrade e porti, bloccando i lavoratori e chiudendo innumerevoli fabbriche e generando effetti anche alle catene di approvvigionamento globali. Intanto dalla Cina arrivano le immagini delle strade deserte di Shaghai.

© RIPRODUZIONE RISERVATA