Zaki, l'appello di Amnesty: «Governo italiano assuma iniziative concrete»

Martedì 7 Dicembre 2021
Video

(Agenzia Vista) Roma, 08 agosto 2021 "Patrick Zaki è arrivato al diciottesimo mese di detenzione illegale, arbitraria, senza processo, senza possibilità di difendersi. Per lui, chiuso nella sua cella della prigione di Tora, questi diciotto mesi sono stati un tempo lentissimo, pieno d'angoscia, dolore fisico e sofferenza mentale. Continuiamo a chiedere alle autorità egiziane che sia scarcerato, perché non c'è alcun motivo per tenerlo in prigione, se non un'inaccettabile persecuzione politica nei suoi confronti. Continuiamo a sollecitare il Governo italiano ad abbandonare la sua strategia inconcludente, basata su silenzi, cautele e dialogo e di assumere iniziative concrete, come chiesto anche dal Parlamento, per favorire la scarcerazione di Patrick" lo ha detto Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia. Courtesy èTV Rete7 Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA