Gaza, uccisi sette operatori umanitari in un raid israeliano

EMBED

Colpita l'auto su cui viaggiavano a Deir al-Balah

Milano, 2 apr. (askanews) - Sette operatori umanitari della ong World Central Kitchen sono rimasti uccisi in un raid israeliano sulla Striscia di Gaza. Le vittime sono di nazionalità australiana, polacca, britannica, palestinese e con doppia cittadinanza americana e canadese.

L'esercito israeliano ha affermato che sta conducendo una "revisione approfondita" dell'incidente. Una fonte medica dell'ospedale di al-Aqsa, nella Striscia di Gaza centrale, ha riferito che alcuni dei corpi degli operatori umanitari e del loro autista palestinese sono stati portati in ospedale dopo che un'auto su cui viaggiavano sulla strada costiera è stata colpita da un attacco aereo a Deir al-Balah.

L'organizzazione World Central Kitchen ha annunciato che "sospenderà" immediatamente le sue attività nella Striscia di Gaza