Migranti, Draghi: «63mila arrivi da inizio anno, sei volte in più su 2019. Da soli non possiamo controllare tutti arrivi»

Venerdì 3 Dicembre 2021
Video

(LaPresse) Per quanto riguarda i flussi di migranti, «da soli non possiamo controllare tutti gli arrivi. Da inizio anno siamo a 63 mila arrivi, sei volte tanti rispetto al 2019». Così il presidente del Consiglio Mario Draghi intervenendo alla Conferenza Rome Med-Mediterranean Dialogues. «Serve un maggior coinvolgimento di tutti i paesi Ue anche nel Mediterraneo. L'Italia continua a proporre un avanzamento europeo verso una gestione collettiva basata sull'equilibrio effettivo tra responsabilità e solidarietà. Vogliamo agire congiuntamente per prevenire i flussi illegali, proteggere i più deboli anche attraverso la promozione di corridoi umanitari», ha aggiunto il premier. «Vogliamo "rafforzare i flussi legali che sono una risorsa e non una minaccia per la nostra società», ha concluso.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA